REGALA UN CORSO

È facile ed è un modo di dire: segui i tuoi sogni, credo in te!

Scopri come fare in 3 passi
Home
Aziende Linux quotate in borsa?

08 Giugno 1999

Aziende Linux quotate in borsa?

di

Si fanno sempre più insistenti le voci dell’imminente entrata a Wall Street delle due maggiori società coinvolte nella diffusione di Linux, il noto sistema operativo “alternativo”. Si tratta di VA Linux Systems, produttore di PC che ambisce a unità di grandezza di Dell Computers (ovvero la produzione di decine di migliaia di computer al mese), e Red Hat, attualmente maggior rivenditore mondiale dei pacchetti Linux.

Riguardo quest’ultima, alcune voci prevedono l’inizio delle necessarie operazioni per il prossimo autunno, anche se nessun commento pubblico è finora arrivato dai vertici della società. Più espliciti invece i dirigenti di VA Linux Systems: l’azienda “sta considerando la possibilità di una IPO – ha affermato in un’intervista il CEO Larry Augustin – ma non c’è ancora nulla di preciso in calendario.”

La scorsa settimana la stessa VA Linux Systems ha assunto un nuovo responsabile per il settore finanziario, Todd Schull, già vicepresidente del medesimo ambito presso il produttore di apparecchi elettronici Solectron che sotto la guida è entrato in borsa con successo. Qualcosa di più di una semplice coincidenza, visto anche il sempre maggiore interesse delle grosse aziende informatiche nella creatura-Linux, con investimenti variamente firmati Intel, Oracle, IBM, Dell, Corel, SGI.

Secondo alcuni esperti, l’entrata in borsa di società Linux darebbe un’ulteriore impennata alla diffusione su larga scala del sistema operativo creato da Linus Torvalds, e potrebbe perfino portare a una qualche sorta di ricompensa economica per le migliaia di co-sviluppatori che in questi anni hanno volontariamente dato vita al progetto. Senza infine dimenticare che anche Cygnus Solutions, dove vengono sviluppati i “compiler” necessari all’implementazione del software Linux, sta rivedendo la propria strategia di mercato. Ciò include la ricerca di un nuovo nome e logo (oltre 5.000 le proposte finora ricevute da utenti di tutto il mondo) e l’eventualità del gran passo verso Wall Street. Una conferma in questo senso è venuta nei giorni scorsi dal fondatore Michael Tiemann.

Approfondimenti:
http://www.redhat.com
http://www.valinux.com

L'autore

  • Bernardo Parrella
    Bernardo Parrella è un giornalista freelance, traduttore e attivista su temi legati a media e culture digitali. Collabora dagli Stati Uniti con varie testate, tra cui Wired e La Stampa online.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.