Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti al corso sui Big Data
Home
Assalto al Forum di Davos

15 Febbraio 2001

Assalto al Forum di Davos

di

Mentre gli organizzatori del Forum mondiale di Davos si dannavano l’anima cercando di bloccare i manifestanti anti-globalizzazione, qualcuno senza farsi accorgere frugava dentro i computer.

E così, frugando e cercando si sono imbattuti nei dati riservati dei 1.400 partecipanti.

Il gruppo di hacker, responsabile del furto di queste informazioni, si chiama “Virtual Monkeywrench” e ha reso pubblico il furto mandando una copia su dischetto al giornale svizzero “SonntagZeitung”, il 4 febbraio scorso.

Adesso spiegano il significato della loro azione in una intervista allo stesso giornale.
Lo scopo fondamentale è “sabotare” l’influenza dell’autorità, per questo il gruppo ritiene che la pubblicazione di questi dati sia stato un “buon sabotaggio”.

I dati, infatti, riportavano i numeri delle carte di credito, con data di scadenza, l’indirizzo privato e il numero di cellulare di tutti i partecipanti.
Tra questi nomi, spiccano quelli di Bill Gates, Bill Clinton e Yasser Arafat.

“Attaccare i potenti e il potere”, spiegano gli hacker, con l’obiettivo di “disturbare il funzionamento di questa macchina ben oliata”.
Si dichiarano, nell’intervista, “contrari agli spazi privati. Ai nostri occhi, la proprietà intellettuale è illegittima e serve gli interessi dei potenti. Internet permette di condividere le informazioni in tutto il mondo”.

I pirati hanno dichiarato che non avevano l’intenzione di ricattare le multinazionali o gli stati, perché “questo non sarebbe cambiare il sistema”.
Quindi, niente uso fraudolento delle carte di credito per fare acquisti su Internet.

Ma il gruppo va oltre e con sfrontatezza dichiara che l’incursione nei computer dell’organizzazione è stata una “passeggiata”.
Dal canto suo, Claude Smadja, direttore generale del Forum ha bollato questa passeggiata come un “atto criminale straordinariamente grave”.

Per lui sicuramente.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.