FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Apogeo e il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano portano Leonardo online

19 Marzo 2001

Apogeo e il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano portano Leonardo online

di

È questa la prima fase di una collaborazione tra la casa editrice Apogeo e il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano, che si svilupperà lungo tutto il 2001 e che avrà uno dei momenti salienti nel convegno che si terrà a Torino nell'ambito della Fiera del Libro edizione 2001 dedicato a Leonardo da Vinci, uomo, artista e innovatore.

Primo frutto concreto della partnership sarà una serie di articoli sui disegni di Leonardo realizzati dalla dottoressa Laura Gioppo, Responsabile della Biblioteca del Museo. Il primo di questi articoli, già pubblicato su Apogeonline e corredato da bellissime immagini tratte dagli archivi del Museo, è dedicato al “palombaro di Leonardo“. Ogni quindici giorni su www.apogeonline.com gli utenti della Rete potranno trovare un nuovo articolo sugli studi leonardeschi, tutti corredati da immagini esclusive.

“Spero che il percorso che proporremo su Apogeonline – ha dichiarato Maurizio Vedovati, direttore Marketing della casa editrice Apogeo – conquisti nuovi lettori alla storia della scienza, non deluda gli esperti e inviti molti di loro a dare un seguito alla lettura degli articoli partecipando, personalmente, il 18 Maggio alla Fiera del Libro di Torino, al convegno che organizzeremo su Leonardo”.

La pubblicazione di questi articoli culminerà, in effetti, in una serie di iniziative che Apogeo e il Museo della Scienza e della Tecnologia stanno organizzando nell’ambito della Fiera del Libro. In particolare, il 18 maggio si terrà il convegno “Leonardo da Vinci. L’indagine sulla natura e la nascita della scienza e della tecnologia”. Relatori saranno Domenico Lini, Direttore del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano e la Dr.ssa Laura Gioppo, Responsabile della Biblioteca del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano, dove viene custodito il Codice Atlantico di Leonardo, nell’edizione dell’Accademia dei Lincei, detto “Codice Hoepli” (1894/1904).

“Questa iniziativa – ha voluto sottolineare Maurizio Vedovati -nasce dal desiderio, in quanto appassionati e cultori dell’opera del maestro, di illustrarne l’opera, sia con il mezzo tradizionale del percorso museale e del convegno, sia mediante la traduzione in digitale delle pagine dei suoi Codici”.

Il Convegno si terrà il 18 Maggio ore 10.30 presso la Sala Gialla della Fiera del Libro di Torino, al Lingotto Fiere.

Presso lo Stand di Apogeo sarà inoltre inaugurata una mostra su Leonardo da Vinci, comprendente diversi fogli originali tratti dal “Codice Hoepli” e alcune fra le più significative “Macchine di Leonardo “progettate per il volo umano, nelle riproduzioni del 1920, di proprietà del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano.

Sempre allo Stand Apogeo, il pubblico potrà sperimentare le nuove frontiere dell’editoria digitale. Guidati da dimostratori, si potranno scaricare gli e-book di Apogeo, visitare i booksite, i siti Internet collegati ai testi universitari della Casa Editrice e molto altro ancora.

Apogeo editore, sempre attento all’innovazione tecnologica, sia dal punto di vista della produzione di contenuti sia da quello dell’innovazione pura, ha voluto divulgare il lavoro del grande maestro, ritenendolo il migliore fra i testimoni possibili. Leonardo da Vinci ha avuto, tra le tante, l’intuizione di tramandare ai posteri il suo pensiero e il suo lavoro attraverso codici. Tale intuizione, oltre ad averlo reso immortale e unico per i suoi tempi, ne fa, di fatto, uno dei creatori della moderna letteratura scientifica.

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non pensare che abbiamo scelto questa formula per non rendere merito o prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto in alcuni casi l'abbiamo utilizzata nella convinzione che non aggiungesse valore al testo sapere a chi appartenesse la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.