FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
AOL e NTT DoCoMo forniranno servizi per l’Internet mobile

28 Settembre 2000

AOL e NTT DoCoMo forniranno servizi per l’Internet mobile

di

NTT DoCoMo, numero uno giapponese della telefonia mobile e il gigante americano nella fornitura di accessi a Internet, AOL si sono alleati per commercializzare, in scala mondiale, servizi di accesso a Internet con telefonia mobile e fissa.

L’obiettivo dell’unione è di testare i nuovi tipi di servizio in Giappone e poi di esportarli nel resto del mondo, come ha affermato il patron di DoCoMo, Keiji Taichikawa.

Intanto, i due partner collaboreranno ognuno nel proprio campo: NTT DoCoMo si incarica di commercializzare i sistemi di posta elettronica AOL Mail e della messaggeria AOL Instant Messenger attraverso la sua tecnologia i-Mode.

AOL, invece, curerà la promozione di questo servizio presso i suoi abbonati.

L’aspetto finanziario dell’accordo, vede DoCoMo prendere una partecipazione del 42,3 % in AOL Japan (la filiale giapponese di AOL), per un investimento totale di 10,3 miliardi di Yen (96,3 milioni di dollari).

DoCoMo, poi, prevede di sborsare altri 5,7 miliardi di Yen in AOL Japan, in occasione dell’aumento di capitale per 11 miliardi di Yen destinato a finanziare i nuovi progetti del gruppo.

“Abbiamo concluso un accordo per sviluppare insieme un nuovo servizio Internet di convergenza fisso/mobile – scrivono le due aziende in un comunicato congiunto – che combini la tecnologia delle reti fisse e delle reti mobili di telecomunicazioni”.

Il servizio i-Mode permette, infatti, di accedere a Internet da un telefono cellulare e ha già conquistato più di 12 milioni di abbonati in Giappone.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.