Home
Ancora preoccupazione tra gli esperti per il Millennium Bug

16 Giugno 1999

Ancora preoccupazione tra gli esperti per il Millennium Bug

di

Sono tuttora molti gli esperti preoccupati dai possibili effetti del Y2K, secondo l’ultimo sondaggio realizzato dal “Year 2000 Group” di Washington, il 45% dei 337 professionisti interpellati ritiene che il Millennium Bug produrrà impatti significativi a livello globale, mentre un altro 45 per centro crede si tratterà soltanto di problemi minori, e il restante 10 per cento appare decisamente catastrofico: “il mondo cambierà!

Relativamente all’aspetto finanziario, il 38% degli interpellati prevede una perdita del mercato azionario intorno al 20% (recuperabile entro l’anno successivo), mentre il 45% teme una recessione di sei mesi e un effetto disoccupazione pari al 6%. Per il settore business, il 35% s’aspetta solo danni minori per le aziende; al contrario del 28% che prevede “maggiori disastri in ambito produttivo.”

Altro contesto vitale, la possibile mancanza di energia elettrica: il 40% anticipa interruzioni variabili nella fornitura fino a un massimo di sette giorni, ma per il 42% si avranno problemi sparsi per almeno due settimane continuate. Dulcis in fundo, le rassicurazioni della Casa Bianca: pur se con qualche impiccio, il governo centrale non prevede problemi per più di qualche giorno. Paure infondate, dunque, quelle degli esperti?

L'autore

  • Bernardo Parrella
    Bernardo Parrella è un giornalista freelance, traduttore e attivista su temi legati a media e culture digitali. Collabora dagli Stati Uniti con varie testate, tra cui Wired e La Stampa online.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.