FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Anche Google s’imbatte nei cybersquatters

07 Gennaio 2003

Anche Google s’imbatte nei cybersquatters

di

Dopo aver registrato con successo il proprio nome di dominio in Finlandia, Grecia, Singapore, Emirati Arabi Uniti e in decine di altri stati, il noto motore di ricerca ha scoperto che in Norvegia, Russia e Cina il suo domain name è già stato assegnato ad altri

Doccia fredda per Google in Norvegia. Mentre si aspettava una vittoria facile, il celebre motore di ricerca ha appena perso il processo che aveva intentato contro la società norvegese SMSFun.

Oggetto del contendere era il nome di dominio “google.no” utilizzato da quest’ultima sin dal febbraio del 2001, per il suo sito, di piccole dimensioni, dedicato alla vendita di occhiali da sole.

I giudici hanno riconosciuto la titolarità del nome di dominio registrato dalla SMSFun, in quanto il marchio Google, in Norvegia, è stato registrato solo parecchi mesi dopo, nel dicembre 2001.

Google, condannata anche a versare alla società norvegese ben 9.000,00 euro, ha già annunciato che intende impugnare la sentenza.

Il famoso motore di ricerca, intanto, è impegnato anche in altre battaglie giudiziarie.

Infatti Google, data la sua fama a livello mondiale, è sempre più spesso preda dei cybersquatter di tutto il mondo, dalla Russia alla Cina.

L'autore

  • Annarita Gili
    Annarita Gili è avvocato civilista. Dal 1995 si dedica allo studio e all’attività professionale relativamente a tutti i settori del Diritto Civile, tra cui il Diritto dell’Informatica, di Internet e delle Nuove tecnologie.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.