Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
AMD firma un’intesa con la Cina per la fornitura di computer alle scuole

16 Ottobre 2002

AMD firma un’intesa con la Cina per la fornitura di computer alle scuole

di

Il mercato asiatico fa gola a tutti, sia per le dimensioni, sia perché rappresenta l’unica possibilità di sfogo per la produzione delle aziende occidentali.
Così, molte aziende del settore ICT si spostano e firmano intese soprattutto con le autorità cinesi.

È il caso della AMD, la concorrente di Intel per la costruzione di microprocessori, che ha sottoscritto un’intesa per ricerca e sviluppo con la Cina, per cercare di risalire la china della vendita di processori Athlon e Duron.

AMD ha accettato di sviluppare piani per computer che dovranno servire nelle classi cinesi, consolidando così la sua presenza in uno dei più importanti mercati mondiali.
I piani comprendono la fornitura di computer a studenti, professori e anche i server per le classi. Manca solo l’approvazione dell’organismo di regolamentazione.

Il ministero cinese per l’Educazione ha deciso che tutte le scuole debbano essere collegate entro il 2010 alla rete cinese dell’educazione e ricerca, una sorta di rete accademica nazionale (e controllata dalle autorità).

Come si può immaginare, il mercato scolastico cinese è immenso, con 215 milioni di studenti, 10 milioni di insegnanti, 4,4 milioni di classi e 680 mila scuole.
Per AMD si tratterà di realizzare nuovi computer, e non si sa ancora se permetteranno l’accesso a Internet.

La Cina ha una sorta di amore-odio verso la Rete. Le autorità comprendono le potenzialità di questo strumento per il commercio, ma anche il pericolo per il regime della circolazione attraverso Internet di notizie e commenti contrari.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.