RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
Agenti in missione per conto del Web

12 Luglio 2012

Agenti in missione per conto del Web

di

Una figura fondamentale e misconosciuta nel mondo della programmazione, specie parlando di browser: l'evangelista.

Software Engineer, Senior Developer, Software Architect, Front-end Developer: sono solo una piccola parte dei titoli professionali nel mondo dello sviluppo del software, spesso utilizzati per nascondere il bistrattato ma fondamentale lavoro del programmatore.

Che questa professione sia bistrattata è sotto gli occhi di tutti ma, per comprendere meglio perché sia fondamentale, invito caldamente alla visione dei primi trentasei minuti e cinque secondi de "La professione dello sviluppatore" di Gabriele Lana. Tuttavia un titolo, Developer Evangelist. da principio mi ha lasciato perplesso.

Foto dei quattro webangelisti scattata a Londra nel corso di State of the Browser - aprile 2012

I quattro webangelisti!

Ogni produttore di browser ne ha almeno uno che promuove non solo un software, ma la visione del web dell’azienda di cui quel browser è espressione. Opera, ad esempio, può contare sul vulcanico Bruce Lawson. Mozilla affida il proprio verbo a Chris Heilmann. Martin Beeby è la voce di Microsoft e Paul Kinlan svolge questo ruolo per Google.

Seguendoli su Twitter la mia perplessità iniziale ha lasciato spazio ad una incondizionata ammirazione per queste persone di cui ho imparato ad apprezzare il lavoro. La loro passione per il web è genuina e va ben oltre le ragioni di scuderia. Per svolgere al meglio questo compito bisogna saper essere eclettici, come dimostra la definizione che Heilmann ha dato della professione nel suo The Developer Evangelist Handbook:

A developer evangelist is a spokesperson, mediator and translator between a company and both its technical staff and outside developers.

La bellezza di questa breve guida sta nel principio che ognuno di noi, nella propria azienda, ma estenderei il concetto alla propria comunità di appartenenza legata o meno al mondo degli affari, ha in sé le risorse per diventare un efficace divulgatore. Unico vero prerequisito è avere a cuore le persone e la tecnologia: proprio in quest’ordine.

Nota Bene. La foto a corredo di questo articolo è stata scattata durante State of the Browser, convegno tenutosi a Londra lo scorso mese di aprile. Nonostante Safari sia uno dei cinque browser più diffusi al mondo, da Cupertino non è stato inviato nessuno a prendere parte a questo browser panel.

L'autore

  • Gabriele Gigliotti
    Gabriele Gigliotti, ha maturato una grande esperienza nella programmazione Java e da quasi vent'anni studia e scrive libri sulle tecnologie web, dedicandosi in particolare all'insegnamento del linguaggio HTML.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.