Home
A ogni occasione il regalo giusto

25 Settembre 2007

A ogni occasione il regalo giusto

di

Letterine a Babbo Natale? Superate. E poi chi ci impedisce di scambiarci regali utili e interessanti anche durante il resto dell’anno? Per aiutarci c’è Wishlistr

Il termine wishlist è entrato da diversi anni a far parte del gergo di chi bazzica il web per abitudine. Ha un suono esotico, evoca immagini di geni della lampada, eppure è semplicemente una lista di desideri che nella maggior parte dei casi può risultare anche prosaica. Molti blogger (e prima di loro chi gestiva un “sito personale”) usano questa sorta di lista nozze per single allo scopo di indicare ad amici e conoscenti quello che gradirebbero ricevere in regalo. Ma chiunque, anche chi non usa di norma il web come strumento di gestione di una sua identità digitale, può creare la propria lista con Wishlistr.

Wishlistr è un progetto di Digital Venues, una web agency svedese (a riprova della glocalizzazione dei progetti web 2.0 di successo nel mondo) che ha rilasciato l’applicazione senza altro scopo di lucro che non fosse quello dei proventi AdSense. Il sistema di gestione di una lista è tra le cose più semplici in cui si possa incappare sul web. E naturalmente Wishlistr, oltre a permetterci di creare una lista personale, funziona anche come un piccolo social network per tenere d’occhio le liste dei nostri amici e vicini, per non sbagliare mai un regalo.

Nome, e-mail, username e password: l’iscrizione è immediata. Dopodichè possiamo aggiornare il nostro profilo personale con qualche minima informazione (il compleanno, ad esempio, è fortemente consigliato). Poi si passa al piatto forte: la lista. Inizialmente non è nulla di che, dà l’impressione di una pagina bianca in un word processor. Ma è tutta una questione di CSS, e se da un lato possiamo iniziare a riempire la lista di oggetti per i quali smaniamo, dall’altro possiamo intervenire sullo stile di presentazione della nostra lista. Una volta scelto il template adeguato (ce n’è per tutti i gusti: festività, compleanni, matrimoni e anche liste di nascita) non resta che salvare e lasciare ai posteri l’ardua sentenza… Ovviamente, tutte le modifiche apportate vengono viste direttamente dai visitatori ad un indirizzo tipo www.wishlistr.com/nomeutente.

Ogni oggetto della lista deve avere un titolo e un link (obbligatori) e una breve descrizione (facoltativa). In sostanza l’idea è quella di navigare su siti di shopping online e salvare link agli oggetti che potrebbero essere inseriti nella lista. Virtualmente, questo ci lascia ilpiù ampio margine di azione, potendo inserire libri, CD, DVD, oggetti hi-tech – in generale tra gli oggetti più “listati” – ma anche abiti, oggetti per la casa, gadget e qualunque altra cosa sia vendibile sul web (e che i nostri amici possano permettersi).

Quando la lista comincia a diventare ingombrante si comincia ad apprezzare la facilità d’uso di Wishlistr: i vari oggetti possono essere spostati con un sistema drag & drop, per aggiungere un oggetto c’è la doppia soluzione (a mano o con bookmarklet) e per i lungimiranti che avevano già una wishlist su Amazon è possibile anche importarla nella propria lista. L’import automatico funziona anche con Del.icio.us, a patto di aver preventivamente taggato con il termine “wishlist” i link salvati nel sistema di social bookmarking (del funzionamento di questo servizio abbiamo parlato in un’altra occasione). Se poi manca l’ispirazione, Wishlistr propone anche dei link a idee regalo mai banali e decisamente sorprendenti: il sito ospita un archivio mensile di suggerimenti che non mancano di colpire la fantasia del visitatore (molto spesso si tratta di oggetti e gadget veramente improbabili).

La ciliegina sulla torta è ovviamente l’aspetto sociale, che ci permette da un lato di pubblicizzare la nostra lista presso parenti e amici e dall’altro di spulciare le liste degli altri alla ricerca del regalo giusto da fare. Forse è proprio questo il versante su cui Wishlistr deve ancora fare qualche passo in avanti: si possono cercare gli amici in base al nickname (se conosciuto) o alla mail, ma non è possibile – come accade in molti social network dedicati come Flickr o LinkedIn – visionare le connessioni dei propri amici per trovare nuove liste appartenenti ad amici in comune. In ogni caso si possono anche seguire i feed RSS delle liste, se i compleanni incombono e l’occasione lo impone.

L'autore

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.