Rassegne

Gli effetti dell'advertising

di Federico Fasce

thumbnail

21

Set

2007

Quel che si dice in Rete. Mentre il New York Times diventa gratis, la pubblicità diventa sociale. Google Presentation, l'innovazione dov'é? I conigli nella Rete

New York Times, pubblicità e buzz. La recente decisione del New York Times di rendere gratuiti tutti i contenuti online è occasione di numerose riflessioni. Secondo RedPill il mondo dell'informazione potrebbe vedere esageratamente avvantaggiati i grandi nomi che possono permettersi di campare di sola pubblicità. Il modello di business, è innegabile, sta cambiando; lo afferma anche Massimo Cavazzini, che spiega il ruolo di Google Adsense nel rendere più conveniente il modello free. Tiziano Fogliata parte invece dallo spirito di condivisione, osservando come il web guardi sempre più alle applicazioni sociali. E proprio dalle applicazioni sociali parte un progetto controverso: si tratta di Bzzers, recensito da Giovy. Bzzers è un tentativo di rendere sociale il marketing, capitalizzando il passaparola. Stefano Gorgoni è però perplesso, e aspetta a dare un giudizio. Gaspar Torriero è invvece molto critico: l'iniziativa sembra poco trasparente. Dario Salvelli, invece, osserva come Google stia spostando la pubblicità anche sui fortunatissimi widget. E dalla pubblicità si torna ai social Network, con Luca De Biase che, partendo proprio dalla spasmodica ricerca di click, parla di Yahoo! Mash, e dei problemi legati alle applicazioni troppo generaliste. Anche Bernardo Parrella ragiona sui social network, osservando le illusioni di privacy di Facebook.

I problemi di Google Presentation. Leandro Agrò spiega perché Google, con Presentation, ha perso l'occasione di proporre qualcosa in grado di superare l'approccio alla Powerpoint.

Il controverso coniglio. Stefano Epifani spiega perché Nabaztag, il coniglio Wireless prodotto da Violet, non è solo un costoso gadget, ma un'occasione per uno sguardo nel futuro dell'Internet delle cose.

TV Digitali, quel che si è detto. Alberto D'Ottavi è stato al workshop TV Digitali, nel quale si è dibattuto di nuovi modelli di business e di distribuzione. Oltre a condividere le slide del suo intervento, Alberto racconta le sue impressioni.

Usabilità preventiva. Antonio Volpon spiega il concetto di usabilità preventiva nelle pagine web. È spesso utile pensare a come agevolare da subito la navigazione.

De Kerckhove: il tag è il messaggio. Giovanni Calia riporta un'intervista a Derrick De Kerckhove, il quale rinnova il celeberrimo motto di McLuhan applicandolo alla Rete.

Sul Gran Paradiso. Pseudotecnico ha provato la nuova versione alpha di Firefox 3, e racconta le novità che ci attendono.