Marketing per fotografi

Presentarci con successo al cliente che vogliamo

di

thumbnail

27

ago

2018

Capire chi siamo e, più ancora, che cosa desidera il nostro cliente. Sarà più facile trovarlo, presentarci bene e conquistarlo.

Per noi fotografi – e non solo – è un bene cercare di trasformare la propria passione in un lavoro perché si tratta di qualcosa che ci interessa, siamo informati sull’argomento e possiamo affrontarlo con competenza.

Quello che molto spesso manca, però, è la capacità di fare i passi giusti in quella direzione.

A volte il motivo per cui non otteniamo quello che vogliamo è che… non lo sappiamo abbastanza! Magari abbiamo una vaga idea. Per esempio: ci piacerebbe essere fotografi specializzati in pane. Ma, cosa significa praticamente? Riusciamo a definirlo con più precisione? Vorremmo dei clienti che ci paghino per fotografare pagnotte. Okay, un po’ più chiaro. Chi potrebbero essere questi clienti? Panetterie? Consorzi? Associazioni di categoria? Oppure bar che fanno panini? Supermercati?

Se li conosci li conquisti

Un esercizio utile è domandarsi che tipo di esigenze e di problemi hanno questi potenziali clienti.

Per esempio: hanno bisogno di fare vedere la qualità del loro pane su una insegna, oppure sul menu, oppure in una pubblicità oppure nella loro newsletter?

Bene, per conquistarli dobbiamo fare in modo che ci vedano come i professionisti in grado di soddisfare le loro esigenze, la soluzione ideale a quel problema specifico. Noi, famosi fotografi di pagnotte, siamo capaci di rendere i loro prodotti così bene nelle nostre fotografie che chi le guarda sente quasi il profumo di pane!

Pane fotografato artisticamente

Una immagine così può farti guadagnare… il pane (foto dell’autore).

 

Se sappiamo chi sono i nostri potenziali clienti e di cosa hanno bisogno, dobbiamo solo prepararci per presentarci in modo credibile e fare una proposta irrinunciabile. Dunque… cosa vogliamo?

Lavorare con passione

Proviamo a riformulare. Vogliamo conquistare quel cliente che ci permetterà di fotografare la nostra passione: il pane. Più chiaro, no? Ora basta prepararci benissimo, controllare se abbiamo lacune da colmare, imparare a presentarci in modo impeccabile e studiare quali sono le strategie che funzionano adesso.

La fuori ci sono dei clienti che sognano di trovare fotografi specializzati in quel particolare argomento, ma… sanno che esistiamo?

Studio e lavoro

Ecco perché è così importante studiare i nostri interlocutori e fare delle prove delle foto che ci piacerebbe scattare per loro. Quando li contatteremo, ci aiuterà non poco potere mostrare delle immagini realizzate da noi che corrispondono alle loro esigenze. Difficile dimostrare che siamo bravi a fotografare pagnotte facendo vedere delle foto di moda (o viceversa).

Foto glamour

A un panettiere interesserà poco. Nella moda, invece… (foto dell’autore)

 

D’altra parte, ingaggeremmo un allenatore di pallavolo per prepararci ad un torneo di tennis? Un cuoco vietnamita per cucinare messicano? E… un fotografo di still life per fotografare una gara motociclistica?

La superspecializzazione paga. Però può capitare che un cuoco vietnamita sia cresciuto in Messico! Come fa a comunicare che sa cucinare bene entrambe le specialità? Lo dice a tutti nello stesso modo, oppure ai clienti interessati al messicano parla solo di Messico e ai clienti interessati alla cucina vietnamita parla solo di Vietnam? Come può gestire la sua comunicazione verso i potenziali clienti?

Il portfolio fa il monaco

Ho imparato sulla mia pelle che una piccola differenza nel modo di presentarmi può cambiare radicalmente l’esito di un appuntamento di lavoro. Così, errore dopo errore, ho potuto affinare la mia capacità di presentarmi a nuovi potenziali clienti.

Ho voluto condividere quello che ho imparato in un libro, Marketing per fotografi. È un manuale brutalmente pratico, zeppo di informazioni molto concrete sulle strategie migliori oggi per farsi trovare da nuovi clienti e contiene parecchi contatti di fornitori che mi hanno semplificato il lavoro.

È un libro da leggere e da consultare, serve anche a mettere a fuoco meglio che cosa vogliamo e qual è la strada migliore per avvicinarci ai nostri obiettivi. Perché se è vero che non sempre noi fotografi abbiamo competenze di marketing, possiamo sempre imparare.

Mercoledì 12 settembre alle 19 Enzo Dal Verme presenta Marketing per fotografi presso New Old Camera in via Dante 12 a Milano. Si entra gratis, ma è obbligatorio iscriversi su questa pagina.

 

Marketing per fotografi

Coniugare passione, lavoro e comunicazione.




Enzo Dal Verme (@enzodalverme) è un fotografo italiano conosciuto per aver ritratto celebrità come Donatella Versace, Laetitia Casta, Marina Abramovic, Bianca Jagger, Wim Wenders. Le sue immagini sono state pubblicate da riviste come Vanity Fair, L'Uomo Vogue, The Times, Marie Claire, GQ. Prima di dedicarsi a tempo pieno alla fotografia ha fondato un'agenzia di comunicazione specializzata nel lancio di nuove mode e prodotti e ha collaborato con la società olandese Science Of The Times occupandosi di ricerca sull'evoluzione della mentalità del pubblico. Ha insegnato comunicazione all’Istituto Marangoni di Milano e Londra, allo IED di Milano, all’Ateneo Impresa di Roma e alla Sole 24 Business School di Milano. Oggi continua ad utilizzare la sua esperienza di comunicatore come consulente e brand builder. È anche autore di Storytelling For Photojournalists edito negli Stati Uniti da Amherst Media. Ama il tofu.

In Rete: https://www.enzodalverme.com

Letto 1.038 volte | Tag:

Lascia il tuo commento