Gusti forti da luoghi esotici

Nasce una copertina: Java 9

di

thumbnail

17

ott

2017

La copertina è il più importante biglietto da visita per un libro. E anche la storia di come viene concepita diventa narrazione.

Abbiamo chiesto ai nostri illustratori come si giunge a dare una faccia all’idea di un libro di informatica. Nel caso di Java 9 è Laura Pittaccio che, con il proprio making of, aggiunge all’elenco una nuova idea di copertina.

Java 9

In informatica, Java è un linguaggio di programmazione orientato agli oggetti derivato dal linguaggio Smalltalk.

Il gruppo di lavoro che ha creato il linguaggio, iniziò a lavorarci nel 1991. Il nome del linguaggio prende il nome dall’abitudine dei programmatori di parlare del progetto dinanzi ad una tazza di caffè, proveniente dall’omonima isola di Giava in Indonesia.

Il collegamento tra informatica e caffè (o anche solo caffeina) è fortissimo. A fronte di un così solido retroterra di isole esotiche, chicchi pregiati e nerd al lavoro ho dato vita a una immagine surreale e nel contempo aderente a questi riferimenti.

Java 9

Caffè e programmazione sono sempre andati a braccetto.

 

Trovate questa copertina riuscita, oppure migliorabile? Attendiamo commenti e suggerimenti, qui sotto o sulle nostre pagine social!




Laura Pittaccio (@LauraPittaccio), classe 1986, è nata e cresciuta a Messina e vive attualmente a Bergamo. Si è laureata in Graphic Design a Reggio Calabria nel 2013. Ha lavorato nella grafica e nell’illustrazione collaborando con agenzie pubblicitarie, studi di architettura e sviluppatori web e app. Nel 2016 ha frequentato il MiMaster. Lavora come freelance, in collaborazione con case editrici e quotidiani. Ha pubblicato nell’estate 2016 una rubrica estiva per il Sole 24 Ore. Lavora alle coverbook di Apogeo e per l’associazione Riparte il futuro.

In Rete: https://www.behance.net/laurapittaccio

Letto 1.043 volte | Tag: , , , , ,

Lascia il tuo commento