Un serpente acchiappadati

Nasce una copertina: Data Science con Python

di

thumbnail

11

lug

2017

La copertina è il più importante biglietto da visita per un libro. E anche la storia di come viene concepita diventa narrazione.

Abbiamo chiesto ai nostri illustratori come si giunge a dare una faccia all’idea di un libro di informatica. È il momento di Laura Pittaccio con Data Science con Python, altro nuovo ingresso per le nostre Idee di copertina.

Data Science con Python

Guido van Rossum, il programmatore che ha creato il linguaggio di programmazione Python, ha adottato questo nome in omaggio ai grandi comici nonsense inglesi Monty Python, ma devo ammettere che ho faticato a rendere la nozione il punto di partenza per una buona illustrazione.

Ho preso allora ispirazione dal logo di Python: per l’appunto un pitone, che ho disegnato mentre avvolge nelle sue spire un globo fatto da numeri binari (tanti zero e uno) a rappresentare il mondo digitale.

Sembrava opportuno aggiungere un po’ di ironia e movimento alla scena e allora ho aggiunto un piccolo retino; ma non acchiappa farfalle il nostro pitone, solo dati!

Data Science con Python

Diventare acchiappadati grazie alla potenza di Python, si può.

 

Trovate questa copertina riuscita, oppure migliorabile? Attendiamo commenti e suggerimenti, qui sotto o sulle nostre pagine social!




Laura Pittaccio (@LauraPittaccio), classe 1986, è nata e cresciuta a Messina e vive attualmente a Bergamo. Si è laureata in Graphic Design a Reggio Calabria nel 2013. Ha lavorato nella grafica e nell’illustrazione collaborando con agenzie pubblicitarie, studi di architettura e sviluppatori web e app. Nel 2016 ha frequentato il MiMaster. Lavora come freelance, in collaborazione con case editrici e quotidiani. Ha pubblicato nell’estate 2016 una rubrica estiva per il Sole 24 Ore. Lavora alle coverbook di Apogeo e per l’associazione Riparte il futuro.

In Rete: https://www.behance.net/laurapittaccio

Letto 1.625 volte | Tag: , , , ,

Lascia il tuo commento