1 Commento

Chiedilo all'esperto

Torna in auge lo scambio di link?

di

thumbnail

Davide Vasta

24

dic

2008

Le richieste di collegamenti ipertestuali da parte di siti in cerca di migliore visibilità sui motori di ricerca sembravano un fenomeno superato dalla maturazione del web. Nelle ultime settimane, invece, si segnala una curiosa recrudescenza. Abbiamo chiesto i motivi a un esperto di search engine optimization, Davide Vasta

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Poco o nulla per mesi, poi una buona decina di richieste nel giro di un paio di settimane. Ci piace il tuo sito, vuoi che ci scambiamo reciprocamente un link? Dobbiamo migliorare il posizionamento sui motori di ricerca, vuoi 50 euro per inserire nelle tue pagine un collegamento ipertestuale al nostro sito? Posso parlare di gioco d’azzardo sul tuo sito specializzato in osservazioni faunistiche? Che lo scambio di link sia improvvisamente tornato in auge è a questo punto più di un sospetto, mentre la confezione molto più accurata che in passato fa pensare addirittura a un’evoluzione nella pratica. Per capire se sia solo una sensazione o se stia effettivamente accadendo qualcosa di nuovo abbiamo interpellato il nostro esperto di fiducia di search engine optimization, Davide Vasta.

Le domande: Gli abbiamo chiesto se a suo parere stiamo effettivamente assistendo a una nuova esplosione del fenomeno. Se questa pratica ottenga davvero risultati e, nei casi in cui il link viene remunerato, l’efficacia sia tale da ripagare l’investimento. Se concendendo link in modo poco accorto non si rischi di rimetterci in reputazione e in considerazione da parte dei motori di ricerca più attenti. E infine un consiglio per valutare in modo assennato le richieste che arrivano per posta elettronica. Le risposte di Davide Vasta si possono ascoltare utilizzando il player qui sopra.

L’esperto: Davide Vasta è grafico di professione da più di 20 anni. Insegna nei corsi di Computergrafica e Tecniche ed Applicazioni Digitali presso l’Accademia di Belle Arti di Perugia e la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Perugia. Scrive articoli specialistici su riviste di settore, come Applicando, e libri legati ai grandi temi dell’informatica. Per Apogeo ha appena scritto una guida approfondita al Search Engine Optimization, in uscita a febbraio nelle librerie.

Citazioni musicali: Francesco Bearzatti Tinissima Quartet, Mandi Friul (Suite for Tina Modotti)

(Grazie ad Antonio Sofi per la collaborazione)




Sergio Maistrello (@sergiomaistrello) è giornalista freelance che lavora da quasi vent'anni all'intersezione tra rete, informazione e società, consigliando istituzioni, editori, aziende e associazioni nella definizione di strategie di comunicazione e partecipazione online. Su questi argomenti ha scritto alcuni saggi, tra cui La parte abitata della rete (2007), Giornalismo e nuovi media (2010) e Io editore tu Rete (2012). Il suo ultimo ebook è Fact checking. Dal giornalismo alla rete (Apogeo Sushi, 2013). Insegna social media al Master in Comunicazione della Scienza della Sissa di Trieste. Organizza State of the Net, conferenza internazionale sullo stato della rete in Italia e nel mondo.

In Rete: www.sergiomaistrello.it

Letto 4.174 volte | Tag: , , , , , , , ,

Un commento

  1. jose

    Non dimentichiamo la verifica dell’attributo “nofollow”. I furbacchioni sono sempre in agguato…

Lascia il tuo commento