Home

Simone Aliprandi

Simone Aliprandi ha un dottorato di ricerca in Società dell’Informazione ed è un avvocato che si occupa di consulenza, ricerca e formazione nel campo del diritto d’autore e più in generale del diritto dell’ICT. È responsabile del progetto copyleft-italia.it, è membro del network Array e collabora come docente con alcuni istituti universitari; ha pubblicato articoli e libri sul mondo delle tecnologie open e della cultura libera, rilasciando tutte le sue opere con licenze di tipo copyleft.

Contatta l'autore

Simone Aliprandi
  • Linux formato business Articolo

    Linux formato business

    (Pubblicato il 08 Settembre 2015) Forse l'impegno interessato di IBM sul software libero potrebbe favorirne la diffusione anche fuori dagli ambiti tradizionali.
  • SIAE fa il sito e non i link Articolo

    SIAE fa il sito e non i link

    (Pubblicato il 04 Settembre 2015) Uno non fa in tempo a prendersi una settimana di relax e salutare disconnessione telematica, che gli piazzano lì una sorpresa.
  • Tanti auguri liberi Articolo

    Tanti auguri liberi

    (Pubblicato il 30 Luglio 2015) La canzone dell'ingresso della torta con le candeline è cantabile gratis solo grazie al fair use; le cose forse stanno per cambiare.
  • Libertà geografiche Articolo

    Libertà geografiche

    (Pubblicato il 23 Luglio 2015) In Italia il gotha europeo della georeferenziazione open, con ospite NASA e globo virtuale basato su dati senza padrone.
  • Commons e reciprocità Articolo

    Commons e reciprocità

    (Pubblicato il 16 Luglio 2015) Difendere in modo appropriato il copyright dei contenuti liberi dai tentativi di appropriazione indebita in cerca del mero profitto.
  • Privacy ancora, Winston Articolo

    Privacy ancora, Winston

    (Pubblicato il 06 Luglio 2015) In bilico tra trasparenza delle informazioni (specie pubbliche) e tutela della privacy; due giorni di cultura, contraddizioni e discrasie.
  • La copia e la pirata Articolo

    La copia e la pirata

    (Pubblicato il 26 Giugno 2015) Pronto per andare in votazione il rapporto Reda; se avremo un nuovo copyright europeo, sarà anche merito del Partito Pirata.
  • L’intesa sempre pronta tra MIUR e Microsoft Articolo

    L’intesa sempre pronta tra MIUR e Microsoft

    (Pubblicato il 18 Giugno 2015) Inutile legiferare sull'adozione del software aperto se poi le regole vengono messe al servizio di un soggetto proprietario ed egemone.
  • Pasticcio di biscotti Articolo

    Pasticcio di biscotti

    (Pubblicato il 04 Giugno 2015) Scattata la normativa sui cookie. Burocratica, paradossale, ingenua, problematica per tutti. Avanti con le petizioni a dita incrociate.
  • A riuso del pubblico Articolo

    A riuso del pubblico

    (Pubblicato il 26 Maggio 2015) Open data, trasparenza, riutilizzo dei dati: l'indirizzo europeo per il settore pubblico è lampante, quanto lenta la nostra adozione.
  • Intellettuale non proprio Articolo

    Intellettuale non proprio

    (Pubblicato il 15 Maggio 2015) La terminologia è importante ed è ora di distinguere chiaramente nel mondo digitale tra copyright, marchi, brevetti e altre ricchezze.
  • Un giorno contro il DRM Articolo

    Un giorno contro il DRM

    (Pubblicato il 06 Maggio 2015) Con la partecipazione fisica o anche solo con l'espressione della propria idea, contribuiamo a un mondo informatico più libero.