Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Zio Radio, la nuova frequenza del Web

19 Novembre 2004

Zio Radio, la nuova frequenza del Web

di

Il vasto mondo dell'etere su Web ha un nuovo adepto, si tratta di Zio Radio, la radio in streaming più interattiva e simpatica della Rete

Per i meno esperti definiamo, come prima cosa, cos’è lo streaming. Con questo termine si intende la trasmissione di un flusso di dati (stream) audio e/o video, da una sorgente, senza che sia necessario il preventivo download sul computer dell’intero file. In altre parole è possibile ascoltare, ad esempio, in diretta, una stazione radio senza dover salvare prima sull’hard disk un gran quantità di dati.

E adesso veniamo a noi.Zio Radio è un esperimento, per la precisione una tesina in Teorie e Tecniche del Linguaggio Radiofonico e Televisivo di Antonio Cavedoni, laureando all’Università di Modena e Reggio Emilia.

L’esperimento è partito il 15 novembre. La radio trasmette 24 ore su 24 musica di vario genere, prevalentemente rock, ma non solo. Non mancano il funky, la musica italiana anni ’60, il rock dei ’70, il pop degli ’80, il grunge dei ’90, il soul, il jazz, la classica, il country e il metal.

Zio Radio è fatta interamente da DJ non professionisti, con attrezzature a basso costo, e viene trasmessa da un ambiente decisamente intimo e non del tutto professionale: la camera dell’ideatore.

Sul sito, oltre ad ascoltare la musica, si possono scoprire molte cose interessanti. Ad esempio, il perché del nome, Zio Radio appunto. Ecco la spiegazione: “Zio Radio è stato scelto mentre tornavamo dalle vacanze in Sicilia. Cercavamo un nome che fosse familiare, facile da pronunciare, corto, e che desse l’idea di una cosa fatta in casa. In questo contesto Zio Radio non era perfetto, ma ce ne siamo innamorati ugualmente, per cui eccoci qui”. Oppure si può leggere Zio Baldone (Il Blog di Zio Radio), uno spazio che consente di seguire le evoluzioni del palinsesto passo passo.

Si tratta di una radio a costo pressoché nullo, che cerca di autofinanziarsi con la vendita delle magliette “Zio Radio”. Non è dato sapere, quindi, fino a quando sarà in grado di trasmettere. Per il momento sul sito si legge: “In diretta dagli Zio Studios, 24 ore al giorno, dal 15 al 21 novembre”, ma la speranza, ovviamente, è che l’esperimento possa continuare oltre la data di chiusura prevista.

Le premesse perché ciò accada ci sono tutte, almeno dal punto di vista dell’entusiasmo e della positività di Antonio Cavedoni: “Se ci venisse in mente un’idea per una trasmissione geniale, o venisse in mente a voi ­- dice -, perché non farla? Perché non riaprire, anche solo per qualche giorno ogni tanto?”

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.