RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
zBubbles aiuta lo shopping online (e Amazon)

31 Dicembre 1999

zBubbles aiuta lo shopping online (e Amazon)

di

Quando mesi addietro Amazon.com ha acquistato la semi-sconosciuta Alexa, non pochi si son chiesti il perché dell’operazione e soprattutto in che modo il gigante dell’e-commerce ne avrebbe messo a frutto la tecnologie orientate al settore dei browser. La risposta è arrivata recentemente, quando Alexa ha diffuso senza farsi troppo notare un programmino chiamato zBubbles. Cosa sarebbe? Ovvio, una sorta di “shopping companion” che offre all’utente maggiori dettagli sulla ricerca dell’articolo desiderato. Soprattutto, lo aiuta a trovare quello con il prezzo migliore – disponibile, guarda caso, sempre sul sito di Amazon. Una volta installato, zBubbles appare come mini-icona nell’angolo in alto a destra della finestra del browser, una specie di semaforo con le tre luci disposte orizzontalmente. Facendo clic su ognuna di queste si vengono a sapere informazioni aggiuntive sul prodotto e altri dati sul sito in cui ci si trova. Funzione centrale è però la segnalazione di altri siti che offrono il medesimo articolo a prezzi più convenienti, inclusi i necessari link diretti, tra cui quello che rimanda al relativo settore di Amazon, dove è ormai possibile acquistare di tutto. Per quanto ancora da rifinire, il meccanismo consentirebbe così a quest’ultima un certo vantaggio sui diretti rivali oltre che di raggiungere un numero sempre maggiore di utenti.

Il programma consente comunque di attivare anche i servizi “normali” offerti dalla Alexa sulle statistiche dei visitatori. Attualmente nella sua versione beta, zBubbles è disponibile soltanto per IE5, e se ne aspettano ampie revisioni quanto prima. Soprattutto la possibilità di disabilitarlo rapidamente a propria scelta.

L'autore

  • Bernardo Parrella
    Bernardo Parrella è un giornalista freelance, traduttore e attivista su temi legati a media e culture digitali. Collabora dagli Stati Uniti con varie testate, tra cui Wired e La Stampa online.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.