ULTIMI 4 POSTI

Corso | LANGUAGE DESIGN: PROGETTARE CON LE PAROLE | Milano 28 ottobre

Iscriviti ora
Home
Xbox a 299 euro: Microsoft è già al giro di boa?

22 Aprile 2002

Xbox a 299 euro: Microsoft è già al giro di boa?

di

I perché della drastica riduzione di prezzo della console del gigante di Rdmond. Primo obiettivo: combattere la crisi delle vendite

È ufficiale: a partire dal 26 aprile il prezzo al pubblico di Xbox scende a 299 Euro in Europa. Introdotta al prezzo di 479 euro il 14 marzo scorso, la console Microsoft ha incontrato notevoli difficoltà sul mercato dominato da Sony Dietro alla decisione c’è anche la precisa volontà di “disturbare” l’imminente lancio di Nintendo GameCube sul territorio europeo, previsto per l’inizio di maggio. Sandy Duncan, vice presidente di Xbox Europe, ha descritto l’iniziativa con diplomatico entusiasmo: “La fenomenale risposta positiva ad Xbox che si è manifestata attraverso, recensioni, premi e vendite ha dimostrato che i consumatori amano Xbox. Vogliamo assicurarsi che il prezzo non rappresenti un ostacolo all'”esperienza Xbox”.

Microsoft ha reso noto che tutti coloro che avessero acquistato Xbox al prezzo originale di 479 Euro avrà diritto a uno speciale “Value Pack”che contiene due giochi a scelta e un controller Xbox ufficiale. L’offerta ludica include Halo, RalliSport Challenge, Oddworld: Munch’s Oddysee, Dead or Alive 3, Project Gotham Racing, Fuzion Frenzy, Amped Freestyle Snowboarding e Bloodwake, ma la lista è destinata ad ampliarsi dopo il 26 aprile, data in cui la riduzione di prezzo avrà luogo. Per richiedere il “Value pack” sarà necessario compilare un apposito modulo presente sul sito ufficiale italiano di Xbox entro e non oltre la mezzanotte del 1 luglio 2002. Al momento, non sono stati annunciati analoghe riduzioni per quanto concerne il mercato nipponico e americano, dove la console resta in vendita al prezzo di 34.800 yen e 299 dollari rispettivamente.

Il “taglio” del prezzo operato da Microsoft arriva a meno di sei settimane dopo il lancio di Xbox in Europa: un’operazione senza precedenti e indubbiamente inaspettata, tanto per l’entità quanto per la tempestività. L’obiettivo è chiaramente quello di rilanciare la console in mercati come Francia, Germania e Italia in cui la console non sembra aver riscosso particolare successo.

Inaspettata anche perché Robbie Bach in un’intervista rilasciata al Financial Times il 10 aprile scorso, aveva parlato di tutto fuorché di questa eventualità. In quell’occasione, Bach aveva spiegato che Microsoft era stata in grado di distribuire negli Stati Uniti quasi il 25% di Xbox in più rispetto a PlayStation2, con una media di giochi venduti pari a 3.8 contro i 2.6 della piattaforma Sony. Bach ha inoltre sottolineato che Halo ha raggiunto la cifra di 1 milione di copie vendute e che Xbox detiene in Europa il 40% del market share in termini di unità vendute (il fatto che Xbox rappresenti l’unica piattaforma alternativa a PlayStation ha indubbiamente aiutato). Peccato tuttavia che Bach non abbia voluto precisare quante console siano state effettivamente vendute… Molto meno entusiastiche le reazioni degli analisti di mercato: Goldman Sachs ha quantificato in poco più di 500.000 le unità vendute per il quadrimestre che si è concluso a marzo. E i commenti degli operatori del settore) erano stati tutt’altro che accondiscendenti nei confronti di Microsoft.

La base installata di Sony PlayStation2, intanto, ha raggiunto i 25 milioni di pezzi. Dopo il ritocco verso il basso, il prezzo di Xbox è ora allineato a quello di PlayStation2. A questo punto, la palla passa a Sony.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.