RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
Wireless Games: 4,4 miliardi di dollari nel 2006

26 Ottobre 2001

Wireless Games: 4,4 miliardi di dollari nel 2006

di

Il gioco attraverso dispositivi mobili nuovamente indicato come uno dei settori trainanti del wireless del futuroInoltre questa settimana:- L'Europa contro lo spam del mobile- Stampare dal telefonino- Ananova anche sul palmare- La Francia per i pagamenti via cellulare

Wireless Games: 4,4 miliardi dollari nel 2006

Il gioco attraverso dispositivi mobili è stato nuovamente indicato come uno dei settori trainanti del wireless del futuro

Anche se si tratta di previsioni inferiori rispetto ad altri dati precedenti, Ovum indica un giro di affari di ben 4,4 miliardi di dollari nel 2006 per il settore del wireless gaming, ovvero dei videogames giocati attraverso dispositivi mobili.

Ovum però sottolinea che sarà necessario dedicare massima attenzione alla qualità tecnologica e innovativa dei giochi, in quanto gli utenti saranno disposti a pagare soltanto per servizi di ottimo livello.

Il target principale di questi nuovi prodotti sarà certamente costituito dagli under 25, ma secondo Ovum gli operatori dovranno essere capaci di attrarre anche utenti sopra i 25 anni per poter sfondare nel mercato, come è avvenuto per applicazioni games come la Playstation.

Bisogna infatti considerare che le previsioni indicano che certamente tra il 68% e l’85% degli utenti non giocherà con i wireless games, quindi è bene fare in modo di assicurarsi tutto il resto degli utenti e non perderne nessuno.

L’Europa contro lo spam del mobile

Deriva da un italiano l’attenzione del Parlamento Europeo contro il fenomeno dello spamming dilagante anche nel settore del wireless

Marco Cappato sta infatti proponendo, basandosi sulle norme di tutela dei dati personali, un provvedimento che vieti l’invio di messaggini promozionali non richiesti sui telefoni cellulari e in prospettiva su altri dispositivi wireless.

Il parlamentare Cappato è un membro del Partito Radicale e si sta occupando in generale della questione privacy nel settore delle comunicazioni elettroniche.

La questione dello spam era già stata sollevata in sede europea per la posta elettronica, riguardo a cui il dibattito non è ancora chiuso e tanto meno il fenomeno dello spamming, che riempie sempre più impietosamente le nostre caselle digitali di messaggi promozionale.

Stampare dal telefonino

Xerox e Electronics For Imaging stanno lavorando per sviluppare servizi di stampa a distanza

Si tratta di PrintMe Networks, un servizio che dovrebbe permettere di lanciare stampe da dispositivi mobili utilizzati da dipendenti lontani dall’ufficio. Xerox sta infatti lavorando per sviluppare stampanti adeguate e in grado di collegarsi alle reti wireless.

PrintMe funziona con il formato Adobe Portable Document Format, cioè il pdf. Il servizio finale non differisce, nella sostanza, da un fax senza fili, ma si tratta di un ulteriore passo avanti nel processo di integrazione telematica dei diversi apparecchi elettronici con cui abbiamo quotidianamente a che fare.

Ananova anche sul palmare

La famosa anchorwoman del Web Ananova, avatar femminile creato per leggere le notizie ai frequentatori del cyberspazio, approderà anche sui siti wireless

Ananova e PacketVideo hanno infatti annunciato una partnership per poter realizzare la trasmissione dei notiziari di Ananova anche sui palmari.

Ananova dispensa notizie su 3,500 argomenti usando computer animation e sintesi vocale. Presto userà PVPlatform, il pacchetto mobile streaming di PacketVideo, per codificare, distribuire e fruire contenuti multimediali sui palmari.

La Francia per i pagamenti via cellulare

Orbiscom ha costituito con France Telecom una nuova società, la France Telecom Orbiscom e la partnership consentirà alla società di porre la sua tecnologia al centro di una nuova generazione di soluzioni di pagamento via Internet e cellulari per il mercato francese e per il più vasto mercato europeo

Carte Bleue, l’associazione Visa che rappresenta le maggiori banche in Francia e oltre 23 milioni di consumatori, sarà la prima ad offrire una soluzione per i pagamenti wireless nel mercato francese. Carte Bleue è infatti la prima ad ottenere la licenza e sta al momento offrendo la soluzione Orbiscom agli istituti bancari membri dell’associazione stessa.

Come parte dell’accordo, Orbiscom svilupperà una serie di prodotti wireless. “Carte Virtuelle Dynamic” sarà il primo prodotto che le banche del gruppo Carte Bleue forniranno ai consumatori e alle aziende francesi.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.