FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Windows XP, fuoco di paglia per il settore informatico

02 Novembre 2001

Windows XP, fuoco di paglia per il settore informatico

di

Tutti aspettavano l’uscita di Windows XP, il nuovo sistema operativo di Microsoft come una manna per il macilento mercato informatico.

Manna c’è stata, ma non durerà a lungo l’effetto trascinamento secondo le previsioni di numerosi analisti.

Per il lancio pubblicitario della nuova creatura il gigante di Redmond ha tirato fuori ben 250 milioni di dollari. Soldi che sono serviti a risvegliare l’interesse dei consumatori e il risveglio nelle vendite del settore personal computer.

Eppure, gli osservatori e gli specialisti del settore vedono ancora perdurare la cattiva congiuntura economica, legata in parte al rallentamento mondiale, in parte alla saturazione del mercato dei privati e in parte ai cicli di ammortizzamento dei materiali nelle imprese.

Dunque, malgrado sia stato visto come il Messia (sono parole dell’agenzia Reuters) da parte dei grandi fabbricanti di computer, come Dell, Compaq, HP e Gateway, Windows XP verrà adottato dai consumatori lentamente, a causa della caduta della domanda e del rallentamento degli investimenti informatici delle aziende.

Un po’ di dati. Nel terzo trimestre 2001, le vendite di computer sono scese di più del 10 % e dovrebbero scendere del 6 % sull’anno, secondo stime della società Gartner Dataquest.
Dati che, purtroppo, sono stati confermati da uno studio governativo americano, secondo il quale le richieste informatiche sono scese del 6,2 % tra agosto e settembre.

Visto tutto quello che sta succedendo, dalla borsa che impazzisce, dall’economia che non tira, fino alla guerra ai talebani, i consumatori o acquistano beni durevoli o non spendono proprio, preferendo tenersi il loro vecchio Pc magari con sopra Windows 98 o ME.

Dice Richard Chu, analista di SG Cowen parlando di Windows XP e sui suoi effetti “benefici”: “Può sostenere le vendite, ma il problema è sapere se non sarà un fuoco di paglia e credo che abbiamo ragioni per restare scettici su questo punto”. Amen.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.