FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
WEB99 a San Francisco (28-30 giugno)

28 Giugno 1999

WEB99 a San Francisco (28-30 giugno)

di

Parte lunedì 28 la quarta edizione del maggiore evento annuale West Coast dedicato al World Wide Web

Organizzato dalla struttura internazionale di Miller Freeman, parte lunedì 28 giugno al Moscone Center di San Francisco WEB99, la quarta edizione del maggiore evento annuale West Coast dedicato alle molte sfaccettature del Web. La tre giorni, focalizzata soprattutto sulla presentazione delle ultime tecnologie e sul networking operativo, quest’anno prevede diversi padiglioni specifici: soluzioni per e-commerce, sponsorizzato da IBM; applicazioni e strumenti in XLM, curato da XLM.com; WebAV, riservato alle novità in tema di streaming audio-video; Linux-only, tutto quello che c’è da sapere sull’open source, organizzato da Linux Journal.

Di fianco, si volgerà la tipica kermesse di dimostrazioni, tutorial e demo offerte nei vari padiglioni espositivi di aziende note e meno note: Intel, Adobe, Macromedia a Rapid Software Engineering (dalla Scozia), Searchbutton.com, Elemental. Oltre alle immancabili, e sicuramente assai affollate, sessioni di training curate dagli stessi engineer delle varie società: dal software per e-business agli HTML editor, da Flash al Palm Pilot. Il tutto basato sul più che necessario approccio “hands-on”, mettendo cioè le mani direttamente su macchine e programmi per testarne le prestazioni.

Non mancheranno gli eventi speciali, soprattutto in tarda serata, e le “open session”, anch’esse dal taglio prettamente tecnico: come ottimizzare i grafici Web, nuovi Java servlet, compatibilità e prestazioni dei browser, etc. Importante occasione per riflessioni più ad ampio respiro si avrà la sera di martedì con l’intervento congiunto di Jakob Nielsen e Donald Norman. Avendo dato vita recentemente al Nielsen Norman Group, i due sono noti da tempo per l’attività a tutto campo a sostegno di prodotti e applicazioni il cui fattore centrale rimanga comunque l’approccio human-oriented. In particolare, Donald Norman è autore di parecchi scritti sul rapporto tra gli individui e la tecnologia, per ultimo il libro “The Invisible Computer” dello scorso anno.

L'autore

  • Bernardo Parrella
    Bernardo Parrella è un giornalista freelance, traduttore e attivista su temi legati a media e culture digitali. Collabora dagli Stati Uniti con varie testate, tra cui Wired e La Stampa online.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.