Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Web e religione: avanti c’è posto

15 Maggio 2002

Web e religione: avanti c’è posto

di

Il Web ci porta più vicini a Dio? Come possiamo noi, umili mortali, raggiungere un contatto più stretto con l'Eccelso? È facile: in 3 minuti e $39, eccoci diventati preti. La religione non importa, l'importante è "promuovere la libertà di religione". E se volete fondare la vostra chiesa...

Abbiamo già dato

Ho già comprato un po’ di tutto attraverso il Web. Per curiosità, o perché i prezzi sono migliori, o ancora più spesso perché perdo meno tempo e, tanto, commessi competenti nei negozi non se ne incontrano più. USA, Brasile, Italia: stessa storia. Vantaggio del Brasile è che spesso sono commesse e carine, e allora si perdonano molte cose. Svantaggio degli USA è che il più delle volte non parlano un inglese comprensibile. A mio agio mi sono trovato solo con un ragazzo del Marocco che mi aveva raccontato di essere inizialmente emigrato anni fa a Torino con il padre. Un compatriota o quasi, quindi.

Ma di “comprarmi” un titolo di Ministro del Signore (a scelta: Reverendo, Pastore, Frate, Prete) non mi era ancora capitato. Chissà, in un futuro, a volte con l’età ci si sente più vicini a Dio; letteralmente. Ma se a voi interessasse farlo ora, spero almeno mi dedicherete una prece per gli anni di Seminario che vi farò evitare con i miei link. Ancora, con quello che si viene a sapere adesso che succede nei Seminari!

Ma lasciamo perdere la cronaca. Vediamo il caso. Una mattina, di fronte allo specchio in cui tentate di tagliarvi la faccia facendovi la barba, attraverso lo sguardo acquoso e spento dell’ora troppo mattutina, ecco: Fiat Lux! (che non è un modello di town-car 3 volumi con doppio carburatore a iniezione). La luce vi pervade, il desiderio di essere vicini al Supremo entra in voi come una birra gelata in un giorno di agosto, e siete pronti a cambiare la vostra vita. E oggi potete farlo. In 3 minuti, $39, ed un collegamento Internet, vi troverete ad essere finalmente “Ministri di Dio”. Di quale Dio sta a voi sceglierlo, alla Universal Life Church di Modesto, California, questo non preme. A detta loro ne hanno ordinati più di 20 milioni, dal 1959 ad oggi, quindi: Welcome!

E quel che è più: la Universal Life Church vi vuole, nell’ordine, ricchi, felici, amati! E Brother Daniel Zimmerman si occuperà di portarvi su questa strada.

Ma che scherziamo?

Che la fede sia un fatto privato fuori di questione. Ognuno ne ha, di fede, quello che gli compete. E chi non ne ha, scelta sua. Ma che il rappresentante sulla terra della vostra fede (qualunque essa sia), venga messo alla stregua di un venditore di saponette (e qui mi scuso coi suddetti) mi lascia un poco scosso.
Già più volte mi erano arrivati, nelle tonnellate di Spam quotidiana che la mia casella e-mail riceve, vari inviti a farmi la laurea a $29.99. Già, io che mi sono fermato al diploma di Ragioneria, casomai una bella laurea in Letteratura Straniera, o in Ingegneria, non ci starebbe male. Se poi fosse in Legge, potrei pure metterci un dott. avv. prima del mio nome sul biglietto da visita.

Ma il fatto di poter celebrare matrimoni battesimi e funerali, e casomai pure di ricevere le confessioni, ecc. mi è sembrato veramente un poco un’esagerazione.

In questa società dove l’incompetenza, l’inesperienza ed il pressappochismo del lavoratore, imperano; dove neanche più chi ha a che vedere con la vostra salute e la vostra vita a volte sa cosa sta facendo (la vostra vita! finita quella, ciao!) adesso senza sforzo né qualifica alcuna veniamo pure abilitati a prenderci cura delle anime altrui.

Anime e merchandising

Ma è tutto vero. Ecco che un’organizzazione con Website vi può mettere in carreggiata come preti. Sia full che part-time, sta a voi. Un’ancora di salvezza per i cassintegrati della Amazon.com? In fondo, come dice un e-mail che ho recentemente ricevuto (stavolta dall’organizzazione “STREET BISHOPS”, una struttura piccolina, direi, dove tutto si fa con $19, pagabili come vogliamo, via fax o telefono, aggiungere $15 per spedizioni fuori dagli USA; sorry, no American Express), ebbene, la gente muore tutti i giorni, e quindi necessitano di funerali, e pure si sposano, nascono, ecc. Ecco una buona alternativa al solito tran-tran. Durante la settimana impiegati alle Poste, sabato e domenica a celebrare matrimoni, qualche saltuario funerale, se vi organizzate ed aprite una vostra chiesa (Benemerita Confraternita del Rev. Delpiano, no, non suona bene) potrete ampliare le vostre prospettive di guadagno e di trasmissione di quella fede che vi brucia in petto e che fino a ieri reprimevate tra una Raccomandata ed un Fermo Posta.

Anche qui la ULC (Universal Life Church – Chiesa della Vita Universale) ci viene in aiuto con tutta una serie di accessoristica che ci permetterà di fare della nostra illuminazione un business ed una scelta di vita.

Intanto si può fare il download di un manualetto di pensieri, “INSPIRATIONS, The ULC DeskTop Reference “. Un po’ di spiritualità non fa male a nessuno. Gratis per gli iscritti, formato e-book, virusfree garantito.

“Abbiamo poi un package di presentazione Ministry in a Box, normalmente al prezzo di $58, ma ora in offerta a $39. Garantisce quelle cose basiche per svolgere la professione: badge con il nome da mettersi sulla giacca, etichetta per il vetro dell’auto (chissà se salva dalle multe), altre credenziali personalizzate per documentare l’appartenenza alla ULC, ecc”.

Ma per i più esigenti il Monastery Credential Package offre quanto più si possa desiderare. Saremo così riconosciuti in tutta la nazione come Ministri di Dio, ed anche noi potremo finalmente amministrare anime a go-go”.

A scelta, certificati di matrimonio o di “affermazione di amore” per quelli che solamente convivono, e infine tutta una serie di corsi di indirizzo spirituale, pagabili con una “offerta libera” che varia dai $35 ai $105. Potrete diventare Dottore in Vita Universale, Dottore in Motivazioni o in Scienza delle Religioni, così come Dottore in Studi Biblici, ecc. Ce n’è per tutti i gusti. E poi, tutte le varie credenziali per poter documentare la vostra reale appartenenza alla ULC e quindi di essere considerato prete a tutti gli effetti. Ricordate il Club di Topolino? Giù di lì.

Invece, lo “Spirit eXpress”, che è un corso di spiritualità che viene presentato come un software, grazie all’intercessione di Brother Daniel, costa solo $45, con un risparmio di $288. Accorrete numerosi. Fatto per tutti, di tutte le religioni, anche se di religione non ne avete. In fondo i “verdoni” non hanno religione, “pecunia non olet” disse un imperatore saggio molto tempo fa. E se non vi basta essere Pastori o Reverendi, basta chiedere. Sciamani, Yogi, High Priestess, a vostra disposizione il titolo che più si confà alla vostra scelta religiosa. Pluralità è il verbo.

Vogliamo tentare?

Già fatto. Un articolista dell’Inglese The Guardian ha già sperimentato di persona, e ne ha tratto un succoso articolo con analisi “made in England” su procedure ed esperienza in generale. Tutta la praticità del Web, più un appoggio attraverso il Website, e via! sulla strada delle conversioni di massa. A 007 gli avevano dato la licenza per uccidere, noi con pochi soldi possiamo ottenere la licenza per trattare le anime.

E vengo preso da un dubbio: a cosa corrisponde questo bisogno di spiritualità o, in questo caso, di legittimazione di spiritualità o di aggregazionismo? Sarà forse una frangia della popolazione (a mio avviso quella dei pensionati, gli altri sono troppo impegnati a scannarsi a vicenda per fare soldi) che ritrovandosi senza scopi immediati, sente l’esigenza di qualcosa di più, ed allora si rivolge ad ideali religiosi fino a quel punto trascurati? Oppure c’è chi cerca di aggregarsi a comunità reali o virtuali, con cui condividere certi valori per sentirsi meno soli?

Intanto vediamo dei commenti di chi l’ha già fatto, riportati sul site in questione, più presumibilmente veri che non frutto dell’ufficio marketing, con tanto di indirizzo e-mail per eventuale contatto.
“Grande sermone questa settimana, mi sto godendo la mia vita di prete”, scrive John Sanders, in risposta all’invio settimanale del sermone da parte del site ULC.

“Stiamo mettendo da parte oggetti di casa per portare a Tijuana dove ci sono molti poveri, facciamo anche carità a vedove dell’Afghanistan che dovrebbero arrivare tra poco…”, scrive il Rev. A. Patricia Kostakeva. Ordinata da poco, manda benedizioni e saluti, e ha trovato uno scopo nella sua vita. Non dimentichiamo che la tendenza alle opere di carità è tipica del mondo anglosassone.

E poi il Rev. David Wilcox ci annuncia che si è appena associato e che per tutta la sua vita ha voluto diventare un capo spirituale, ed ora finalmente ha potuto coronare il suo sogno. Ed ha pure fondato un gruppo su Yahoo! per discutere e scambiarsi informazioni.

Ma è proprio solo una pagliacciata?

Avendo notato come il livello di errori di ortografia nelle lettere, ed anche nel site, è al di sopra della media, mi vien fatto di collocare l’appartenenza dei partecipanti a queste “associazioni di tipo pseudo-religioso” a fasce meno abbienti della popolazione. Idea mia.

Quindi, per curiosità e dovere di cronista, sono andato a leggermi qualcosa nel famoso gruppo di discussione del Rev. David Wilcox. E sono rimasto stupito dalla profondità dei pensieri e dal tenore delle chiacchiere scambiate tra alcuni cyber-preti. Al posto di quel fanatismo pseudo-religioso che mi aspettavo, ho trovato introspezione e disposizione ad aprirsi, discutere, capirsi. Alla fine, mi viene da pensare che tutta questa storia, veramente, permetta ad un certo tipo di persone di liberare la spiritualità che hanno in loro. E dialogare, analizzarsi, scambiare opinioni, sentimenti, discutere di pace ed amore.
E tutto questo grazie ad una etichetta plastificata da appuntarsi sulla giacca, un diploma stampato con la propria ink-jet, ed un Website di “appoggio spirituale?” Ma valla a capire tu questa cyber-società.

P.S.

Una chicca gustosa, OT (off topic): nel formulario dell’ordinazione a prete, ben in fondo, si legge: “subito dopo la vostra ordinazione, in circa 5 minuti (fino a 30 se siete su AOL) dovreste ricevere 2 e-mail di conferma…”. No comment;-)

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.