Home
Volantino di Palazzo Chigi invita gli studenti a comprare un Pc

14 Aprile 2000

Volantino di Palazzo Chigi invita gli studenti a comprare un Pc

di

Gli studenti del primo anno di scuola superiore che intendono acquistare un PC riceveranno dallo stato un contributo di 1 milione

Palazzo Chigi spinge sullo sviluppo di Internet in Italia.
Dopo il disegno di legge licenziato ieri dal Consiglio dei ministri, oggi è la volta di un volantino giallo e verde che invita gli studenti a comprare un Pc.

Aiutare i giovani “a studiare meglio, per imparare a conoscere il linguaggio della Rete e di Internet, per navigare in migliaia di siti di tutto il mondo che potranno arricchire la formazione”.

Con questo obiettivo la Presidenza del Consiglio, in collaborazione con l’Abi (l’associazione delle banche italiane) e i produttori di computer, invita gli studenti (e le loro famiglie) a portare in casa un computer, acquistandolo a prezzo super ridotto grazie a un prestito d’onore, rimborsabile in 24 rate mensili senza interessi.

Il volantino, che sarà distribuito nelle scuole a fine anno, interessa 600 mila studenti che a settembre si iscriveranno al primo anno della scuola superiore.
Il foglio spiega meglio, l’iniziativa presentata un mese fa da Massimo D’Alema e dal governatore della Banca d’Italia, Fazio.

Chi ha appena completato la terza media e intende acquistare un computer per navigare sui siti Internet dovrà presentarsi a settembre con il certificato di iscrizione al primo anno delle scuole superiori presso uno degli sportelli bancari che aderiscono all’iniziativa. Lo studente dovrà essere accompagnato da uno dei genitori o da un adulto autorizzato.
La banca – si legge nel volantino – consegnerà un buono acquisto di un milione e 440 mila lire da esibire ai rivenditori autorizzati per ottenere il pc.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.