Home
Voglio scrivere come un SEO copywriter

01 Luglio 2021

Voglio scrivere come un SEO copywriter

di

Pensare anche oltre il contenuto: dopo aver fruito ciò che abbiamo scritto, che cosa deve fare la persona? Proseguire nella navigazione? Leggere altri contenuti? Consultare altre sezioni del sito web? Contattarci? L'importante è evitare il contenuto fine a se stesso.

Di che cosa parliamo

  1. Che cosa vuol dire SEO copywriting
  2. A che cosa serve scrivere testi ottimizzati per la SEO
  3. A quali professionalità dovrebbe interessare imparare a scrivere in ottica SEO
  4. Quali competenze è necessario avere per scrivere in ottica SEO
  5. Come si prepara una buona campagna SEO

1. Che cosa vuol dire SEO copywriting

La SEO copywriting è l’attività di scrittura di contenuti per il web che abbia ANCHE tra i suoi obiettivi l’ottimizzazione per i motori di ricerca finalizzata al posizionamento organico su parole chiave strategiche e riferite al contenuto stesso.

Scrivere Per La SEO, con Elia Zanon

Ho voluto scrivere la parola anche in maiuscolo perché – e lo ripeterò spesso – dobbiamo sempre ricordarci che il destinatario principale di un contenuto non è Google, non sono i motori di ricerca. Sono le persone che fruiscono di un contenuto per poi farne qualcosa, dal trovare risposta a una domanda all’acquisto di un prodotto o un servizio.

La SEO quindi si innesta in un processo che vedremo poi al solo scopo di favorire le condizioni affinché i motori di ricerca siano in grado di scandire la pagina web, indicizzarla e comprenderne il contenuto al meglio per poi posizionarla su parole chiave di nostro interesse e nell’interesse delle persone.

Da cui si può facilmente intuire che comunque le competenze sono differenti, due professionalità distinte: un SEO conosce alcune dinamiche del copy, un copywriter conosce alcuni aspetti semantici SEO per sapere cosa deve fare per il motore di ricerca. Ecco che quindi per svolgere un lavoro accurato è sempre preferibile avere due figure diverse che lavorano sullo stesso contenuto, con occhi e visioni diverse.

Torna all’inizio.

2. A che cosa serve scrivere testi ottimizzati per la SEO

Prestare il fianco alla SEO quando si scrive qualcosa online significa aiutare i motori di ricerca a comprendere per bene che cosa stiamo raccontando attraverso il nostro contenuto.

Il motore di ricerca, seppur in continua e rapida evoluzione, rimane una macchina che ha bisogno di quanto più aiuto possibile per raccogliere e interpretare tutte le informazioni.

Ci sono in particolare alcuni elementi che il motore di ricerca analizza in una pagina per capirne il contesto. Ecco alcuni esempi, perlomeno tra i più significativi:

  • il testo presente nel meta tag title
  • il testo presente nel titolo contrassegnato con il tag H1
  • i sottotitoli
  • gli elementi contrassegnati con i dati strutturati

Quando si scrive un testo per la SEO, aiuta concentrare l’attenzione su questi elementi, così che il motore di ricerca utilizzi le informazioni lì riportate per ricondurre il nostro contenuto alle parole chiave più significative.

Torna all’inizio.

3. A quali professionalità dovrebbe interessare imparare a scrivere in ottica SEO

Alcuni concetti della SEO e degli elementi da ottimizzare in una pagina web dovrebbero interessare tutte le persone che mettono mano a un sito web. Sapere che una determinata modifica o implementazione può avere un impatto anche sul posizionamento organico è utile per prevedere le possibili conseguenze, negative o anche positive.

Non parliamo in tal caso solo di contenuti, ma anche di modifiche dell’impostazione grafica di una pagina o sul tema prestazioni, pesantezza del codice HTML e delle pagine, delle immagini e dei video eccetera. Ci vorrebbero altri 15 articoli per raccontare tutte queste cose; basti sapere che le implicazioni lato SEO possono essere davvero tante. Una la voglio citare e specificare, però.

Se un URL dovesse essere modificato, sarà necessario impostare un reindirizzamento verso la nuova destinazione, altrimenti le persone non ritroverebbero più la pagina e Google farebbe lo stesso. In tal caso però correremmo il rischio di perdere tutti i posizionamenti guadagnati nel tempo.

Torna all’inizio.

4. Quali competenze è necessario avere per scrivere in ottica SEO

Il primo ingrediente è il buon senso: non stiamo parlando di magia e nemmeno di imbrogliare chissà chi. Il nostro primo interlocutore sono le persone, il contenuto deve essere pensato per loro e solo in un secondo momento per il motore di ricerca. D’altro canto un articolo, una pagina web, un blog post potrebbe anche essere pubblicato sui social network, inviato per email oppure su WhatsApp; se non è interessante non ci sono trucchi che tenga, la gente non lo leggerà. Pensando alle persone cui vogliamo rivolgerci riusciamo già a scrivere un ottimo contenuto, valido anche per i motori di ricerca.

Dopodiché possiamo aiutare Google a comprendere ancor meglio il significato e il contesto attraverso gli elementi SEO più importanti ottimizzandoli, ma sempre senza esagerare.

Spesso mi si chiede ma quante volte devo ripetere la parola chiave per riuscire a posizionarmi? Non c’è un giusto o uno sbagliato, non c’è un calcolo preciso da fare o una percentuale da rispettare affinché il contenuto venga considerato ottimizzato. Utilizziamo le parole utilizzate dalle persone rendendo il testo chiaro, leggibile e scorrevole, tutto il resto vien da sé.

Torna all’inizio.

5. Come si prepara una buona campagna SEO

Il primo passo che un SEO specialist dovrebbe fare è lo studio del contesto. Se ad esempio dovessimo lavorare all’ottimizzazione di un sito web per un’azienda, si tratterebbe anzitutto di conoscere il nostro interlocutore, la storia, ciò che ha portato questa realtà ad avere successo e che cosa non è andato bene nel tempo, l’ambito di business in cui ci si trova e la tipologia di cliente a cui si rivolge. Può essere molto utile anche carpire informazioni in merito a competitor, il percorso verso l’acquisto, mercati in cui l’azienda compete e un punto di vista sui concorrenti.

Iscriviti alla nostra newsletter

Da li poi il primo passo sarà lo studio e l’analisi delle parole chiave, così da strutturare poi un piano di lavoro in funzione delle reali esigenze del cliente e delle opportunità che emergono a valle delle nostre analisi.

Torna all’inizio.

Immagine di apertura di Thought Catalog su Unsplash.

L'autore

  • Elia Zanon
    Head of SEO di MOCA Interactive, dove si confronta con progetti e realtà provenienti dai settori più disparati. Il suo obiettivo è aiutare le aziende a migliorare la loro presenza sui motori di ricerca, in particolare su Google, a partire dalla definizione della strategia più adatta. Cura anche la formazione diretta del cliente cercando di far conoscere la SEO e trasmetterne l’importanza a chi in azienda lavora nel reparto digital. Dedica il suo tempo libero alla passione per la musica, suonando il pianoforte e cantando in una big band.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.

Corsi che potrebbero interessarti

Tutti i corsi
Scrivere-per-a-SEO-iniziare-bene-cover Corso Online

Scrivere per la SEO - Iniziare Bene

Vuoi accrescere le tue capacità di scrittura in chiave SEO per migliorare i contenuti di una pagina web? Questo corso di Elia Zanon è quello che ti serve.

99,00

con Elia Zanon