Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Video sui cellulari 3G di NTT

16 Novembre 2001

Video sui cellulari 3G di NTT

di

NTT DoCoMo arricchisce la propria offerta di terza generazione con nuovi contenuti. Il nuovo servizi...

NTT DoCoMo arricchisce la propria offerta di terza generazione con nuovi contenuti. Il nuovo servizio di distribuzione di video-clip i-motion offrirà agli utenti notizie e file musicali. Nello stesso tempo, l’impresa giapponese offrirà terminali compatibili con i servizi i-motion al costo di 730.000 lire e 1 milione, a secondo del modello. Questi terminali permetteranno di navigare nel Web, di scattare foto, di giocare e di effettuare telefonate in video. Mentre, da un lato, NTT DoCoMo cerca di rendere più attrattivi i propri servizi di terza generazione, dall’altro si preoccupa di gettare le basi per il loro futuro sviluppo. In questo quadro va considerato l’accordo con Nokia per sviluppare uno standard globale per il 3G, basato su un’architettura mobile aperta. La tendenza attuale dell’industria va appunto verso tecnologie aperte e standard comuni, sui quali fondare una crescita più rapida e consistente dei servizi di terza generazione. NTT DoCoMo, in particolare, conta di avere sei milioni di utenti entro il 2004 in Europa e Stati Uniti. Mentre le industrie sembrano ottimiste sul futuro della terza generazione, gli analisti continuano ad esprimere dubbi e rimangono molto cauti su un suo reale rapido sviluppo. Ricordano, infatti, che il WAP non ha avuto in Europa il successo che ci si aspettava e che lo stesso servizio i-mode di NTT DoCoMo ha generato solo il 10% degli incassi complessivi. Jonathan Bell, analista di Pyramid, ritiene, ad esempio, che sarà necessario attendere un intero decennio prima che i servizi dati supereranno i tradizionali servizi in voce.

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non pensare che abbiamo scelto questa formula per non rendere merito o prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto in alcuni casi l'abbiamo utilizzata nella convinzione che non aggiungesse valore al testo sapere a chi appartenesse la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.