Home
Viaggio al centro della Terra: New York

27 Ottobre 2001

Viaggio al centro della Terra: New York

di

La città che non dorme mai, ha atteso il 25 ottobre per iniziare a rivivere

Come la fenice che rinasce dalle proprie ceneri, ora la Grande Mela potrebbe
rinascere grazie a uno dei grandi eventi tipici dell’american way of life. Nel centro della metropoli ferita, a poche decine di blocchi dalla voragine ancora oggi fumante, dove riposano i due gemelli giganti, un altro gigante, ma dell’informatica ha voluto dare un segnale forte al mondo intero.

Ed è proprio in Times Square, al centro del Theather District che William Gates III,
supportato dal sindaco Giuliani, ha annunciato al mondo la disponibilità del suo nuovo
sistema operativo. L’evento si è svolto in contemporanea in altre 65 città dell’Unione,
così come nelle principali capitali del Mondo. Come per le precedenti edizioni, si è potuto osservare la sera del 24 ottobre la coda di fronte ai grandi Computer Stores Newyorkesi, ma (era previsto ancora prima del nine-eleven) ben lungi dal fenomeno sviluppatosi introno al lancio di Windows 95 o di Windows98.

Il clima della città è surreale: dopo I primi giorni in cui i media ci hanno mostrato i visi rassegnati di un popolo incredulo, la gente ha ricominciato a frequentare teatri e ristoranti, sembra più gentile rispetto alle mie precedenti visite, anche se il traffico, sempre caotico, non induce a pensarlo.

L’aspetto che coglie immediatamente l’attenzione del visitatore è la quantità di bandiere a stelle e strisce presenti ovunque: banner giganti tappezzano i grattacieli, quasi ogni taxi ha la sua bandierina, così come molte auto private. Distinti manager indossano orgogliosi la spilla con l’american flag, per non parlare delle enormi bandiere sui Trucks, del FDNY, i pompieri di New York, divenuti eroi nazionali. È un sentimento comune che unisce l’intera città.

Certo, l’evento legato al lancio di XP è uno dei tanti segnali del fatto che la gente vuole tornare a vivere. In un Internet Café di Manhattan sono intento a scrivere questa mia prima riflessione del “Viaggio al Centro della Terra”, mentre l’enorme video in fondo alla sala trasmette le ultime notizie di CNN sulla diffusione dell’antrace: il gestore sorride, cambia canale (un po’ di sport) e mi dice ” too much anthrax today!”.

Il 24 e 25 ottobre il Nasdaq e il Dow, i due principali indici borsistici, hanno risposto molto bene alla chiamata, la settimana termina ottimamente e finalmente, in questi giorni, sono state recuperate le perdite accumulate nei giorni successivi al disastro. È proprio dai titoli tecnologici che ci si attende la maggiore reazione positiva. Windows XP promette maggiore stabilità e particolare attenzione al multimediale: le polemiche legate alla pressante concorrenza nei confronti dei competitori lasciano per oggi spazio al motto che si può leggere ovunque in città: “United We Stand”. Nel breve periodo è molto probabile che il popolo americano sarà un po’ meno “mobile” e sempre più connesso alla Rete, in una nazione dove il fenomeno della telefonia cellulare non è ancora oggi sviluppato ai livelli europei.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.