Home
Venti milioni di dollari investiti in Vitaminic. Parte l’operazione I.net

16 Marzo 2000

Venti milioni di dollari investiti in Vitaminic. Parte l’operazione I.net

di

La Chase Capital Partners Europe e Access Technology Partners affiliata di Chase H&Q e CCP (è una partnership globale di capitali privati che gestisce più di quindici miliardi di dollari), hanno dato origine a un sindacato finanziario di aziende di venture capital che stanno investendo venti milioni di dollari di capitale in Vitaminic SpA, la web community leader nel download digitale di file musicali (http://www.vitaminic.it).

Vitaminic ha sedi in sei paesi – Regno Unito, Italia, Spagna, Germania, Francia e Olanda – e altrettanti siti nelle lingue locali.
Tra i membri del sindacato figura Kiwi I, il fondo di investimenti leader in Italia per il finanziamento delle startup. Kiwi I, il cui advisor è Pino Ventures, è già azionista di Vitaminic, oltre che di Tiscali, uno dei principali Internet provider in Italia. Tra gli altri membri, Mediatel, il fondo francese di investimenti per telecomunicazioni, internet e media il cui advisor è Part’Com, parte del gruppo Caisse des Depots.

La maggior parte dei 20 milioni di dollari sono stati stanziati per la ulteriore crescita di Vitaminic in Europa, attraverso lo sviluppo della marca e della presenza territoriale e nuove partnership strategiche.
Vitaminic è stata una delle prime società a credere e investire nel mercato della musica digitale online e si avvarrà degli investimenti già esistenti di CCP e Access Technology nel settore della Musica e di Internet.

Vitaminic, nata nel maggio 1999, è oggi leader europeo per il download digitale di musica in formato MP3. Con il nuovo sito statunitense, di prossimo lancio, Vitaminic sarà di fatto una piattaforma globale, offrendo agli artisti e alle case discografiche la possibilità di promuovere e vendere la propria musica a un pubblico internazionale.
Gianluca Dettori, CEO di Vitaminic, ha dichiarato: “Siamo fieri che Chase Capital Partners e Access Technology Partners abbiano deciso di investire in Vitaminic. Crediamo che la loro esperienza e i loro contatti di alto livello ci saranno preziosi per stringere nuove partnership con interlocutori chiave nel mondo musicale e in quello di Internet. Questi investimenti ci permetteranno di sfruttare al meglio un mercato in espansione, di consolidare la nostra leadership pan-europea e di sviluppare al meglio la nostra posizione nel mercato statunitense.”

Miguel Ferro di Chase Capital Partners ha aggiunto: “Vitaminic è la sola web community di musica digitale veramente paneuropea, con un’infrastruttura già consolidata in ben 6 paesi e un management team esperto, formato da professionisti nel campo della musica e di internet e guidato da Gianluca Dettori, ex Managing Director di Lycos Bertelsmann Italia. Siamo certi di sostenere la web community leader nella musica digitale in Europa.”

A fine settimana parte la procedura per l’offerta di I.net (http://www.inet.com), la società che offre sistemi di connettività alle aziende.
Ad annunciare l’avvio dell’Ipo (initial public offering) e della presentazione che porterà il management a New York e Londra è stato il presidente di British Telecom, Peter Bonfield.

“L’Ipo prenderà il via al più tardi questa settimana – ha dichiarato Bonfield – siamo contenti dell’investimento e sicuri che farà molto bene”. BT, infatti, possiede il 32,5 % di I.net e ha un’opzione per salire oltre il 50 %.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.