OFFERTA DEL GIORNO

Marketing in un mondo digitale in ebook a 4,99€ invece di 14,99€

Risparmia il 67%
Home
Venduti più DVD che VHS

16 Luglio 2002

Venduti più DVD che VHS

di

Tempo fa avevamo fatto una previsione (per la verità abbastanza facile) sulla scomparsa dei videoregistratori.
Adesso, una nota di agenzia conferma la nostra profezia e indica che le vendite di lettori DVD ha superato in numero quella dei VHS.

I consumatori, dunque, si sono spostati dal tradizionale mercato del nastro al più avveniristico e “fedele” mercato del digitale. Cosa che implica anche buttare via i vecchi film su nastro e acquistarli su disco, cosa che fa sfregare le mani alle major cinematografiche e anche ai pirati.

Lo sviluppo del digitale ha avuto per alleati la velocità con cui la tecnologia ha portato questi strumenti ad un prezzo accettabile e il diffondersi rapido degli strumenti di registrazione e lettura.

Molti consumatori hanno più di un lettore DVD a casa propria. Uno sul proprio personal computer, l’altro sulla console per videogiochi e uno sotto il televisore.
Quest’ultimo, poi, permette non solo una visione di alta qualità, ma anche il collegamento a sistemi audio in alta fedeltà e con effetto home theatre.

L’unica cosa a cui può ancora appigliarsi il tradizionale videoregistratore VHS e la sua funzione di registrazione audio-video. Una funzione che ai lettori DVD manca.
Sono già sul mercato modelli di videoregistratori DVD ma, un po’ il prezzo ancora alto, un po’ la mancanza di uno standard internazionale, non hanno ancora sfondato presso i consumatori.

Una volta che lo standard della registrazione DVD verrà approvato, i prezzi scenderanno e porteranno alla definitiva scomparsa, anche dalle case, dei VHS.

Tra i punti forti del DVD, dicevamo, la qualità delle immagini e del suono, ma anche la sua capacità di immagazzinare dati, cosa che ne fa uno strumento versatile.
In molti dei film acquistati in versione DVD è possibile scegliere la lingua audio e la lingua dei sottotitoli, cosa che ne fa anche uno strumento didattico.

In più, nelle versioni dei film più famosi è stato inserito anche un gioco o parti aggiuntive che rendono più ricco il prodotto cinematografico.

Dunque, il DVD è entrato nei cuori dei consumatori, soprattutto americani.
Lo ha notato anche la catena di film in affitto, Blockbuster che, per bocca del suo rappresentante canadese dice: “Siamo entrati nel mercato dei DVD nel 2000 e abbiamo notato una crescita spettacolare delle locazioni e delle vendite tra il 2000 e il 2001 e la crescita continua”.

Attualmente in Canada l’affitto dei film in DVD arriva al 40 % del totale e l’azienda conta di arrivare al 50 % entro fine anno.

Sul DVD, poi, scommettono anche le catene di negozi di elettronica e hi-fi.
Una di queste, con sede in Virginia ha già deciso di lasciare il formato VHS per vendere unicamente lettori DVD.

Gli esperti, però, spiegano che la scomparsa totale del VHS è ancora lontana da venire.
Questi apparecchi sono diffusissimi nelle case dei consumatori e il processo di abbandono sarà lento, perché è impensabile “che la gente butti via il suo vecchio apparecchio”.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.