SONO ARRIVATI I NUOVI CORSI

Assicurati un biglietto prima di fine luglio e RISPARMIA.

Scopri i corsi
Home
Unity racconta le ultime novità della realtà virtuale e aumentata

27 Maggio 2021

Unity racconta le ultime novità della realtà virtuale e aumentata

di

Ho avuto l’occasione e il privilegio di chiacchierare con Timoni West, vice presidente della sezione XR Tools di Unity Technologies, società di vertice nel mercato dei videogame e delle nuove forme di realtà digitale.

Nel mio manuale su Unity ho parlato di alcune delle innumerevoli possibilità offerte da Unity a studenti, ricercatori e professionisti in numerosi settori. I dati in vostro possesso confermano questa capacità di Unity di attirare e coinvolgere persone provenienti dai campi più disparati, anche molto lontani dal puro sviluppo software?

Timoni West: Unity crede che un mondo con più creatori di contenuti sia un posto migliore. Crediamo al tempo stesso che l’accessibilità universale alle esperienze virtuali sia una necessità, perché la collaborazione virtuale possa realizzare appieno il suo potenziale. Unity abilita chiunque, anche in assenza di competenze nello sviluppo, a prendere parte in modo virtuale a un progetto, attraversare un ambiente virtuale o intervenire direttamente in un processo decisionale.

Oggi, con Unity, i creatori possono costruire esperienze di realtà aumentata (AR) e portare un tocco di magia nel mondo reale usando grafica sovraimpressa, per dare vita a storie su uno schermo, in una cameretta oppure in una foresta. Lo abbiamo visto fare grazie a Unity MARS, che reagisce pienamente allo spazio fisico circostante, funziona ovunque, con dati di ogni tipo e permette ai creatori di offrire esperienze AR all’altezza delle aspettative dell’utente: contenuto digitale che sembra vivere e interagire con il mondo fisico.

Iscriviti alla nostra newsletter

Unity MARS fornisce flussi di lavoro e tecnologia aggiuntiva AR Foundation, per agevolare gli sviluppatori nella creazione di app AR da distribuire su iOS, Android, Magic Leap e HoloLens. I marchi desiderano coinvolgere il massimo numero di consumatori, nel modo più semplice possibile, e i nostri tool di XR permettono loro di raggiungere un pubblico su quanti più dispositivi possibile.

Quali sono gli ambiti più interessanti in cui Unity viene usato con successo?

Creatività e tecnologia stanno convergendo e generano opportunità illimitate in qualsiasi mercato immaginabile. Come piattaforma leader nel mondo per creare e utilizzare contenuti 3D interattivi in tempo reale, vediamo un grande interesse da parte di settori come automotive, architettura e produzione industriale nell’impiego di tecnologie real-time 3D (RT3D) come VR, AR e XR. In questi campi mancano però le capacità tecniche e gli strumenti per partire rapidamente. È il successo di Unity nell’ambito dei videogame, un settore che utilizza RT3D da oltre due decenni, che ci consente di ottenere un impatto enorme in altri settori.

Stiamo trovando importanti riscontri presso marchi globali in settori verticali come automotive, trasporti e produzione industriale (Volvo, BMW); architettura, ingegneria ed edilizia (Haskell, Mortenson) e media e intrattenimento (Pixar, Disney).

La tecnologia AR/VR non è solo immersiva e interattiva, ma anche utilizzabile da più utenti, il che apre la porta alla trasformazione di mercati tradizionalmente legati a metodologie di produzione costose, a tutto campo, dal design fino a marketing e vendite.

Per esempio, le aziende automobilistiche usano RT3D al posto di modelli di argilla nella fase di progettazione e, ancora, per i propri strumenti di configurazione. Da leader in AR/VR, siamo in posizione ideale per soddisfare le prossime esigenze di AR nell’automotive: audio wireless, visori e guida autonoma cambieranno il settore e l’unico modo di accelerare queste trasformazioni consiste nell’implementare il real-time 3D.

Timoni West, Augmented, Virtual, and Mixed Reality Tools, Unity

Timoni West, Vice President XR Tools di Unity.

Un ottimo esempio in tal senso è come Toyota impiega AR/VR per ottimizzare processi, renderli più comprensibili e risparmiare tempo. Tutto questo non è applicabile solo al settore automotive, sebbene l’industria automobilistica sia stata una delle prima ad adottare la nuova tecnologia.

AR e VR in architettura, ingegneria ed edilizia consentono alle aziende di progettare e visualizzare mappe e concept di edifici sul campo, mentre i lavoratori vengono costantemente aggiornati e i responsabili possono individuare difetti progettuali dal confronto tra i progetti 3D e la concreta esecuzione del lavoro, il tutto in tempo reale.

Un altro esempio degno di nota potrebbe essere la recente costruzione del più grande grattacielo del centro di Brooklyn, a New York, da parte di SHoP Architects, uno studio rinomato che ha adottato Unity Reflect per accelerare il processo che va dalla visione dell’edificio alla realtà effettiva nel modo più efficiente. Unity Reflect è il prodotto Unity per il cosiddetto AEC (Architecture, Engineering, Construction) che impiega tecnologie AR e VR.

Con Unity Reflect, SHoP collega meglio progettazione e costruzione, il che a sua volta migliora la comunicazione presso i cantieri. SHoP ha utilizzato Unity Reflect e Unity Pro per sviluppare un’applicazione di Building Information Modeling (BIM) in tempo reale per uno dei suoi progetti più noti: 9 DeKalb, una torre residenziale da 73 piani, attualmente in costruzione, che sarà la struttura più alta di Brooklyn con i suoi 325 metri. L’applicazione consente di visualizzare i documenti e le informazioni associate ai dati BIM. I tecnici sul campo possono sovraimporre in realtà aumentata i progetti di SHoP sull’edificio fisico che prende forma, nonché estrapolare da Revit documenti che riguardano la posizione in cui si trovano.

Realtà virtuale e realtà aumentata sono due tecnologie innovative i cui campi di applicazione potranno solo espandersi nei prossimi anni. Unity li mette alla portata anche degli utenti senza esperienza nello sviluppo di software e permette loro di sperimentare un approccio diretto alle tecnologie stesse. In Unity, assistete in questi anni a una crescita effettiva dello sviluppo di applicazioni VR e AR? Quali sono le vostre previsioni?

La nostra crescita nel gaming va attribuita in gran parte all’avere reso la tecnologia accessibile a chiunque e non solo agli studi tripla A [quelli che producono i videogiochi più famosi e diffusi]. Portiamo un punto di vista identico in AR e VR, dove prodotti come AR Foundation, Unity MARS e Unity Reflect Review possono essere adottati da soggetti non tecnici, che non hanno bisogno di essere sviluppatori. Ci aspettiamo crescite esponenziali in aree quali la collaborazione virtuale, la revisione dei progetti e una profonda penetrazione della realtà aumentata nell’e-commerce e nella vendita al dettaglio.

Grazie a Timoni West per la sua collaborazione e disponibilità a questa intervista.

Timoni West è vice presidente della sezione XR Tools presso Unity Technologies, dove guida un team di artisti e ingegneri interdisciplinari che esplorano nuovi strumenti di interazione uomo-macchina. Il team è focalizzato sul computing spaziale: come vivremo, lavoreremo e creeremo in un mondo nel quale oggetti digitali e mondo reale vivono fianco a fianco. Uno dei primi strumenti del team, EditorXR, per l’editing di progetti Unity direttamente in realtà virtuale, ha vinto nel 2018 il premio Virtual Tech nel corso della San Francisco Design Week. Il prodotto più recente del team, Mixed and Augmented Reality Studio (MARS), è uscito a giugno 2020.

Da lungo tempo nel settore tecnologico, Timoni ha un passato come Senior Vice President presso AlphaWorks, co-founder di ReCollect e CEO dell’agenzia digitale Department of Design; ha inoltre lavorato per varie startup tra le quali Foursquare, Flickr, Causes e Airtime.

Timoni presenzia nel consiglio di amministrazione di OVA ed è advisor, tra l’altro, di Tvori e Spatial Studios. Nel 2017 il suo nome era presente nella Top 50 to Watch di Next Reality. Presta servizio inoltre nell’advisory board di XRDC, è Sequoia Scout e fa parte dei Global Future Councils nell’ambito del World Economic Forum. Ha infine fatto parte della giuria dei Leoni di Cannes 2019 e di ADC 2018.

Immagine di apertura di Barbara Zandoval su Unsplash.

L'autore

  • Giambattista De Giorgis
    Giambattista De Giorgis è ricercatore e redattore tecnico-scientifico presso il dipartimento di scienze e tecnologie informatiche di CRSLaghi, centro di ricerca e di trasferimento tecnologico 4.0. Svolge inoltre attività di formazione per SinerVis Academy e si dedica alla divulgazione delle tecnologie emergenti.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.

Corsi che potrebbero interessarti

Tutti i corsi
progettare-una-landing-page-cover Corso Online

Progettare una Landing Page - Che Funziona

Vuoi migliorare l'efficacia dei testi di una landing page? Valentina Di Michele e Andrea Fiacchi ti insegnano cosa fare e cosa evitare per progettare i contenuti di una pagina che converte.

79,00

con Valentina Di Michele, Andrea Fiacchi

Copyright-e-social-media-iniziare-bene-cover Corso Online

Copyright e social media - Iniziare Bene

Vuoi capire cosa succede al copyright dei tuoi contenuti quando li distribuisci su un social network attraverso un profilo personale o un account aziendale? Questo corso di Simone Aliprandi fa per te.

79,00

con Simone Aliprandi

Scrivere-per-a-SEO-iniziare-bene-cover Corso Online

Scrivere per la SEO - Iniziare Bene

Vuoi accrescere le tue capacità di scrittura in chiave SEO per migliorare i contenuti di una pagina web? Questo corso di Elia Zanon è quello che ti serve.

79,00

con Elia Zanon


Libri che potrebbero interessarti

Tutti i libri

Unity

Guida pratica per sviluppare applicazioni di realtà virtuale e aumentata

26,10

38,89€ -33%

21,76

22,90€ -5%

15,99

di Giambattista De Giorgis