Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
UnitedLinux supporterà Itanium 2

23 Luglio 2002

UnitedLinux supporterà Itanium 2

di

Linux, il sistema operativo concorrente di Windows, si adatta rapidamente al nuovo hardware presente sul mercato, offrendo ai suoi utilizzatori di allargare e innovare il proprio parco macchine.

Così, Caldera International, Conectiva, SuSE Linux e Turbolinux hanno annunciato che la prima release del sistema operativo UnitedLinux – attesa per la fine del 2002 – supporterà il nuovo processore Itanium 2 di Intel, offrendo scalabilità avanzata e prestazioni di fascia enterprise ai server che lo utilizzeranno.

Annunciata ufficialmente lo scorso maggio, UnitedLinux è un’iniziativa nata per semplificare lo sviluppo e la certificazione di Linux attraverso la creazione di un’unica distribuzione del sistema operativo progettata per le esigenze delle imprese.

“Intel supporta pienamente lo sviluppo di una soluzione Linux standard per le imprese – ha dichiarato Lisa Hambrick, director Intel Enterprise Processor Marketing – I sistemi basati su Intel Itanium 2 offriranno l’affidabilità e la scalabilità necessarie per l’elaborazione business-critical e, insieme a UnitedLinux, metteranno a disposizione degli utenti una soluzione enterprise ad alte prestazioni”.

UnitedLinux risponde all’esigenza, da parte delle aziende, di disporre di una distribuzione Linux standard orientata al mondo business, certificata per funzionare su diverse piattaforme hardware e software, accelerando, di conseguenza, l’adozione di Linux all’interno delle imprese. Società quali AMD, Borland, Computer Associates, Fujitsu Siemens, Fujitsu, Hewlett-Packard, IBM, Intel, NEC, Progress Software e SAP supportano l’iniziativa UnitedLinux.

Ulteriori informazioni su UnitedLinux

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.