Home
Tutti i bachi del 2000

27 Dicembre 1999

Tutti i bachi del 2000

di

Comincia oggi la "settimana del Millennium Bug", ma il problemi legati alla gestione delle date da parte dei computer non finiranno con il capodanno del 2000. I bachi ci terranno compagnia ancora a lungo

I sistemi informatici di mezzo mondo sono minacciati dal passaggio al nuovo millennio, ma i problemi non finiranno con il capodanno del 2000. Il 19 gennaio del 2038, alle 03.14, ad esempio, gli orologi di alcuni computer rischiano di tornare indietro nel tempo per ritrovarsi al primo gennaio del 1970.

È un problema che riguarda specificamente le macchine dotate di sistema operativo Unix. Le ore 0.00 del primo gennaio 1970 rappresentano, per gli orologi programmati a questa data, il tempo “zero”, “The Epoch”, nel gergo informatico.

A partire da questa “base zero”, i programmi che calcolano in numeri interi positivi, aggiungono “uno” ogni secondo. Ma questi computer degli anni Settanta dispongono di memorie più o meno performanti: 32 bit, 31 bit (32 meno il segno “più” o “meno”) o, più rari all’epoca, 64 bit.

I sistemi a 64 bit permettono uno scorrere del tempo di alcuni milioni di anni senza dover ritornare al punto di partenza. Ma i sistemi a 32 o 31 bit, raggiungeranno i loro limiti il 19 gennaio del 2038, alle 03.14, e l’8 febbraio 2106, alle 06.28, ora di Roma. E non finisce qui.

Sappiamo che il grosso problema del passaggio all’anno 2000 riguarda i computer che tengono conto solo delle due ultime cifre dell’anno. Ma gli informartici devono affrontare anche altri problemi.

Il primo arriverà il 29 febbraio del 2000, giorno sconosciuto ai computer. Molti programmi – in particolare quelli che gestiscono l’orologio interno – non hanno preso in considerazione questo anno bisestile. Il calendario gregoriano prevede che l’anno bisestile non si verifichi quando la data termina con due zeri. A meno che le cifre del secolo non siano divisibili per quattro. Ed è il caso dell’anno 2000. Ma tutto ciò non è stato integrato nei programmi dei computer.

Per risolvere questi problemi non sarà sufficiente dotarsi di nuovo software. Bisognerà scovare, nelle applicazioni esistenti, le linee di programma che possono contenere un contatore di data a due cifre. Gli specialisti valutano in 80 miliardi il numero di linee dei vecchi programmi di gestione in linguaggio COBOL ancora in funzione nel mondo a inizio 1999. E non tutte sono state già modificate.

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non pensare che abbiamo scelto questa formula per non rendere merito o prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto in alcuni casi l'abbiamo utilizzata nella convinzione che non aggiungesse valore al testo sapere a chi appartenesse la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.