Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
TU punta anche sul mobile

21 Settembre 2001

TU punta anche sul mobile

di

TU vuole essere il terzo polo di telecomunicazioni alle spalle di Telecom e Wind.

“TU vuole essere il terzo polo di telecomunicazioni alle spalle di Telecom e Wind”. Ha le idee chiare Emanuele Castrignano, amministratore delegato del nuovo gestore di telefonia TU, che dopo aver fallito l’assalto alla licenza UMTS, ha dai primi di settembre lanciato il servizio di telefonia fissa. In sole 2 settimane, TU ha raccolto più di 330 miliardi di ordini, ma pare che nono si voglia fermare: “Il mercato necessita di essere razionalizzato, non sono dunque da escludere fusioni ed acquisizioni”. Tra le fusioni di cui si parla, spunta anche il nome di Blu, il gestore da parecchi mesi sul mercato in cerca di nuovi soci. In attesa di vedere gli sviluppi di mercato, TU ha siglato un intesa con la Juventus, di cui sarà sponsor durante la Champions League. Ma la società è soprattutto impegnata nello sviluppo di Easylink, una tecnologia di integrazione tra reti fisse e mobili che integra sistemi classici con reti satellitari, ottiche e wireless locali. La soluzione Easylink permette di risparmiare i costi di scavo e ripristino per la posa dei cavi: i risparmi ottenuti consentono di offrire prezzi competitivi sulla comunicazione voce/dati ad alata velocità. Il sistema debutterà nei primi mesi del 2002 in Polonia e Tunisia, paesi in cui TU detiene, attraverso quote azionarie, licenze di telefonia mobile GSM. Castrignano non esclude che, mantenendo questi ritmi di crescita, il break even possa essere raggiunto già a fine 2001. Se il punto di pareggio, previsto per fine 2002, venisse raggiunto quest’anno, l’ipotesi di acquisizione o fusione con Blu potrebbe diventare concreta.

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non pensare che abbiamo scelto questa formula per non rendere merito o prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto in alcuni casi l'abbiamo utilizzata nella convinzione che non aggiungesse valore al testo sapere a chi appartenesse la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.