Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Trattatemi da criminale

18 Aprile 2012

Trattatemi da criminale

di

Le tecnologie digitali innovative, collaudate, liberamente disponibili e dal costo nullo o contenuto dovrebbero essere messe a disposizione dei cittadini onesti.

Le autorità federali americane hanno arrestato otto uomini accusati di avere distribuito stupefacenti e narcotici per un valore di oltre un milione di dollari, attraverso un vero e proprio ipermercato online che mascherava i propri indirizzi Internet tramite Tor e accettava pagamenti in moneta reale e virtuale.

L’indagine ha richiesto due anni di lavoro. Come riporta Ars Technica,

The arrests come about a year after Gawker documented the existence of Silk Road, an online narcotics storefront that was available only to Tor users. The site sold LSD, Afghani hashish, tar heroin and other controlled substances and allowed customers to pay using the virtual currency known as Bitcoin, the article reported. It wasn’t immediately clear what the relationship between Silk Road and Farmer’s Market is.

Siamo abituati a vedere la malavita adottare con grande rapidità tecnologie avanzate, se giovano ai suoi traffici. E ci siamo sempre sentiti spiegare che il problema delle autorità erano i costi di adozione e implementazione di queste tecnologie.

La motivazione, in tempi digitali, funziona meno. Al netto delle polemiche sul livello di tassazione, mi chiedo quali costi si frappongano all’utilizzo diffuso da parte della pubblica amministrazione (in minuscolo) di strumenti di pagamento come PayPal, se non addirittura a moneta virtuale à la Bitcoin. La Zecca canadese è al lavoro sul progetto MintChip: denaro virtuale garantito dallo Stato. Mi domando se costi meno perseguire l’inutile Posta elettronica certificata o un sistema serio di autenticazione e firma digitale basato su sistemi a chiave pubblica normalmente reperibili e di affidabilità collaudata. E non parliamo delle tematiche di privacy e tutela delle informazioni personali. Tor è open source, gratuito.

Possiamo avere anche noi quello che non è precluso ai narcotrafficanti e costa poco o niente? Quei signori sono sempre molto attenti a non perdere denaro e la cosa è una certificazione indiretta, per quanto ufficiosa, della validità delle tecnologie in ballo.

L'autore

  • Lucio Bragagnolo
    Lucio Bragagnolo è giornalista, divulgatore, produttore di contenuti, consulente in comunicazione e media. Si occupa di mondo Apple, informatica e nuove tecnologie con entusiasmo crescente. Nel tempo libero gioca di ruolo, legge, balbetta Lisp e pratica sport di squadra. È sposato felicemente con Stefania e padre apprendista di Lidia e Nive.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.