Home
Toronto: guerra tra gli operatori mobili e la direzione dell’aeroporto

15 Luglio 2002

Toronto: guerra tra gli operatori mobili e la direzione dell’aeroporto

di

L’aeroporto di Toronto potrebbe avere un blocco delle comunicazioni cellulari.
Nessuna minaccia terroristica, ma una disputa tra la direzione aeroportuale e i quattro fornitori canadesi di telefonia mobile.

All’aeroporto Lester B. Pearson di Toronto, infatti, Bell Mobilité, Telus Mobilité, Rogers AT&T e Fido non sono più autorizzati a installare trasmettitori di telefonia cellulare nel perimetro del più grande aeroporto canadese.

Ognuna delle due parti da una spiegazione della lite: secondo la direzione dell’aeroporto, i quattro gestori non vogliono tirare fuori i soldi per gli investimenti necessari ad ammodernare le strutture installate sul posto; gli operatori, invece, dicono di rifiutare di accettare l’aumento del 500 % delle spese di licenza imposto dall’aeroporto.

I maligni sottolineano che l’aeroporto ha una percentuale legata all’uso dei telefoni a pagamento. Bene, gli utenti hanno abbandonato i tradizionali apparecchi pubblici a favore dei propri telefoni cellulari.
Ragione, questa, che ha spinto la direzione dell’aeroporto a compensare la mancanza di entrate facendo pagare le licenze di uso ai fornitori dei servizi mobili.

Sta di fatto che, iniziata la “guerra” l’aeroporto ha iniziato a disattivare le apparecchiature e, per adesso, a pagarne le conseguenze siano i palmari tipo Blackberry.

Man mano che l’opera di smantellamento andrà avanti, all’interno dell’aeroporto non funzionerà alcun tipo di telefono mobile, strumento molto usato soprattutto dall’utenza affari.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.