OFFERTA DEL GIORNO

Google AdWords in ebook a 4,99€ invece di 14,99€

Risparmia il 67%
Home
Torna alla ribalta l’utopia Xanadu, ora open source

30 Agosto 1999

Torna alla ribalta l’utopia Xanadu, ora open source

di

Tra i vari eventi della recente Open Source Software Convention di Monterey, California, da segnalare il rilascio dei sorgenti per l’implementazione del sistema ipertestuale Xanadu. Quest’ultimo, definito “leggendario vaporware” dallo stesso ideatore Ted Nelson, sembra così finalmente materializzarsi come punto focale per gli sviluppatori interessati alla realizzazione di applicazioni ad hoc basati su tali potenti sistemi ipertestuali.

Fu infatti nel 1960 che Ted Nelson, cui spetta il merito di aver coniato il termine “hypertext”, gettò le basi per un rivoluzionario sistema per pubblicare testi e immagini digitali, progetto che andava oltre le odierne potenzialità del Web come medium editoriale. Ma nonostante i suoi sforzi, dediti soprattutto al reperimento dei necessari fondi per la non semplice realizzazione concreta, finora il progetto Xanadu aveva compiuto pochi passi avanti. L’attuale ri-materializzazione nell’ambito dell’open source sotto nome e società nuovi (Udanax) potrebbe finalmente dotarlo di vita propria.

Tra le caratteristiche centrali del sistema Udanax, le connessioni tra i vari documenti del Web sarebbero gestite indipendentemente dalla posizione dei documenti stessi, tramite sofisticati software di algoritmi.

Il progetto Unadax: http://udanax.xanadu.com

L'autore

  • Bernardo Parrella
    Bernardo Parrella è un giornalista freelance, traduttore e attivista su temi legati a media e culture digitali. Collabora dagli Stati Uniti con varie testate, tra cui Wired e La Stampa online.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.