Home
Texas Instruments e Sharp insieme per una nuova linea smartphone

11 Luglio 2003

Texas Instruments e Sharp insieme per una nuova linea smartphone

di

La nuova collaborazione fra i due giganti dell'elettronica ambisce alla leadership del settore dei terminali mobili con macchina fotografica digitale integrata

Texas Instruments e Sharp hanno deciso di collaborare per la creazione di una nuova linea di terminali mobili, dotati di macchina fotografica digitale integrata al top della gamma. La sinergia tecnologica eviterà ad entrambe di perdere tempo, ed è praticamente sicuro il lancio del primo modello entro la fine dell’anno. La dotazione sarà più che completa, con una macchina fotografica digitale Sharp da un megapixel, già integrata su alcuni cellulari giapponesi, memoria Flash aggiornabile, display LCD, chipset Texas Instruments di ultima generazione e processore OMAP-DM270 per il multimediale, con supporto MPEG-4. La prima serie sarà compatibile con network GSM/GPRS, quindi pronta per il mercato europeo.

Secondo John Jackson, analista presso Yankee Group, questo progetto sinergico non è altro che un evidente segnale del prossimo lancio della nuova piattaforma OMAP di Texas Instruments per terminali mobili, che includerà chip e software di nuova concezione. “Questo è un passo significativo verso un nuovo mercato – ha sottolineato Jackson – che metterà le macchine fotografiche digitali sempre più al centro della competizione mobile”.

Naturalmente gli avversari più agguerriti, come Motorola, Sony Ericsson e Intel, sono pronti per contendersi questo nuovo comparto, che non solo approfitterà degli standard mobili di nuova generazione, ma anche delle accresciute esigenze di processing, fondamentali per i servizi multimediali.

Fra il 2002 e il 2003 la vendita degli smartphone, dotati di macchina fotografica digitale integrata, è praticamente raddoppiata, passando dalle 20 milioni di unità, alle 40 milioni. Le previsioni delle più importanti società di ricerca hanno stimato un ulteriore crescita per i prossimi anni: appena il mercato europeo e quello statunitense spiccheranno il volo, il Giappone e Asia probabilmente smetteranno di essere gli unici paesi “traino”.

Texas Instruments vuole mantenere la sua posizione di assoluta competitività nel settore del mobile processing, e per questo la nuova linea di chip su piattaforma OMAP sembra la risposta più adeguata alla scalpitante Intel.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.