FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Tecnologia anti-pirati nei chip di Intel

12 Settembre 2002

Tecnologia anti-pirati nei chip di Intel

di

Il pericolo virus è una delle catastrofi che molti enti cercano di combattere con ogni arma. Gli effetti che questi codici hanno sui loro sistemi è devastante anche dal punto di vista economico.

Per cercare di risolvere questo problema alla radice e minimizzare i rischi di pirateria e di distruzione di informazioni contenute sui computer, Intel intende includere nei suoi prossimi chip una nuova tecnologia che permette di creare uno spazio sicuro nel quale i dati vengono conservati e trattati.

“Da parecchi anni – spiega un portavoce di Intel durante l’Intel Developer Forum di San Josè – si mette l’accento sulla sicurezza a livello di software. Adesso, un rinforzo della sicurezza a livello di materiale è critico”.

Intel ha ben compreso l’importanza di questa nuova tecnologia che, non a caso, ha chiamato “LaGrande Technology” e che dovrebbe fare la sua apparizione sui microprocessori tra due o tre anni.

Questa tecnologia, però non sarà la sola in campo per la sicurezza. Verrà affiancata da altre iniziative come l’architettura Palladium di Microsoft.

Palladium, una nuova architettura ancora in fase di studio, sarà basata su software e materiali, come un nuovo chip sicuro e alcuni cambiamenti concettuali nella CPU, nelle stampanti e nelle tastiere.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.