Home
Springer metterà online un secolo di giornali scientifici

08 Ottobre 2004

Springer metterà online un secolo di giornali scientifici

di

La casa editrice scientifica tedesca Springer Science + Business Media inizierà a mettere online tutti i vecchi numeri dei suoi 1.250 titoli, tra cui alcuni datati 1886

Secondo quanto affermato in un’intervista con l’agenzia di stampa Reuters da Deerk Hank, Direttore generale del gruppo, Springer spenderà 15 milioni di euro per creare versioni elettroniche dei suoi giornali, tra cui, ad esempio, articoli del calibro di quello di Albert Einstein sulla teoria della relatività.

Con lo sviluppo di Internet e la riduzione dei bilanci dedicati alle biblioteche, mettere online contenuto scientifico è diventata l’arma vincente della guerra delle pubblicazioni scientifiche: tra il numero uno mondiale Reed Elsevier, il numero due Springer e Wolters Kluwer.

“Digitalizzare i nostri vecchi numeri non è un progetto molto proficuo, ma siamo fieri di farlo – ha commentato Hank -. Inoltre è un messaggio per i nostri lavoratori dipendenti, per mostrare loro che Springer è un editore importante e tale resterà”.

Springer digitalizza attualmente uno milione di pagine al giorno dei suoi giornali, fra cui più il vecchio, “Zeitschrift für Lebensmittel-Untersuchung und – Forschung”, è stato fondato in 1886. Il progetto del gruppo tedesco si inserisce in un tentativo di riconquista di una parte del terreno perso a vantaggio di Reed Elsevier e del suo software ScienceDirect, che permette agli scienziati di accedere facilmente alle loro ricerche.

“ScienceDirect ha dato a Reed Elsevier un vantaggio significativo che gli permette di rispondere alla richiesta degli scienziati – ha confermato Simon Mays-Smith, analista di Credit Suisse First Boston -. Il problema di Springer è che non possiede il medesimo software”.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.