Home
Sophos rivela l’identikit psicologico del creatore di virus: uno sfigato

20 Marzo 2003

Sophos rivela l’identikit psicologico del creatore di virus: uno sfigato

di

Solitari, senza amici, senza fidanzate e con un bisogno compulsivo di smanettare la tastiera. Questo è l’identikit psicologico del creatore di virus secondo Sophos.

L’azienda di prodotti antivirus ha voluto così disegnare il profilo dei nuovi untori del terzo millennio. Appassionati di informatica, sono quasi esclusivamente maschi tra i 14 e i 34 anni, senza vita sociale o affettiva.

“Sovente non hanno relazioni amorose e hanno una vita sociale deficitaria – spiega Jan Hruska, responsabile di Sophos – Sentono un bisogno compulsivo di programmare virus. Per loro è una forma di graffito virtuale”.

Formano anche una comunità numerosa, visto che in media si contano circa mille nuovi worm e virus al mese.

Secondo Hruska, poi, alcuni di questi programmatori “sfigati” sono in contatto uno con l’altro e condividono le informazioni sulle loro creazioni. A testimonianza di questo, le diverse varianti di worm come Klez, ancora il virus più diffuso nel mese di febbraio.

Questi i tratti salienti di questi pirati che turbano i sonni dei responsabili di sistemi informatici di tutto il mondo. Non hanno paura delle possibili conseguenze che possono causare a sé e agli altri. Neanche la galera li spaventa, malgrado alcuni di loro abbiano già subito condanne pesanti.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.