Home
Sony Bank, l’impero si allarga

19 Giugno 2001

Sony Bank, l’impero si allarga

di

Sony, una delle aziende leader nell’elettronica di largo consumo, sta diventando un impero.
Oltre all’informatica, l’hi-fi, il video e l’industria discografica, il gruppo giapponese lancia il suo servizio bancario sulla rete.

Sony Bank diventa, così, la seconda banca giapponese gestita da un gruppo non finanziario.
Obiettivo, attirare 600 mila clienti in 5 anni e circa mille miliardi di yen di depositi.

Sony non è sola in questa operazione e l’appoggiano due alleati potenti.
Il gruppo detiene l’80 % dei 37,5 miliardi di yen, più di 347 miliardi di euro che costituiscono il capitale della banca.

Al suo fianco Sumitomo Mitsui Banking, con il 16 % del capitale e JP Morgan con il 4 %.
Sony conta di appoggiarsi sulla rete della Sumitomo per permettere ai suoi clienti di accedere ai loro soldi con bancomat.

Gli utenti di Sony Bank riceveranno delle carte che gli permetteranno di ritirare i soldi in uno dei 7.600 distributori di cui dispone l’alleato giapponese nelle sue succursali e nei negozi della catena AM/PM.

Il nuovo servizio si rivolgerà principalmente ai privati dai 20 ai 50 anni, che rappresenteranno la maggioranza dei clienti della banca.
Dunque, pronti a partire visto che, come ha dichiarato un portavoce Sony “tutto va bene, le cose seguono il loro corso”.

Molto giapponese, ma efficace.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.