Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Società fantasma da 11 milioni di dollari

27 Luglio 2004

Società fantasma da 11 milioni di dollari

di

Due americani hanno dato vita a una società fantasma specializzata nella consulenza per la creazione di start-up, raccogliendo 11 milioni di dollari tra 1.600 investitori. L'FBI e il fisco stanno conducendo le indagini

L’FBI sta indagando per truffa su due uomini accusati di avere raccolto, negli ultimi 17 mesi, non meno 11 milioni di dollari presso circa 1.600 investitori privati.

La truffa riguarda prodotti inesistenti e una società di e-commerce fantasma. Una relazione dell’FBI accusa i due imputati, Scott Louis Guenther e Frank Richard Hendricks, di avere raggirato degli investitori tramite la loro società fantasma, la Pacific Achievements International (PAI), costituita nell’agosto 2002.

Hendricks e Guenther promettevano servizi di consulting online per start-up. In cambio richiedevano un contributo iniziale di 5.859 dollari, garantendo agli investitori profitti mensili fino a un milione di dollari. Profitti che, ovviamente, non sono mai stati realizzati.

La FBI ha aperto un’indagine nel settembre 2003, in seguito a una relazione presentata da molte banche sulle attività sospette della PAI. Ad esempio, un conto a nome PAI sarebbe stato aperto nell’agosto 2003 presso la Bank of America con un primo deposito di 50 dollari, seguito da un secondo deposito per più di 6 milioni di dollari due mesi più tardi.

Secondo gli investigatori, il denaro sottratto sarebbe stato investito nell’acquisto di beni immobili, per un totale stimato intorno ai 2,2 milioni di dollari. Le relazioni delle transazioni bancarie, infatti, evidenziano prelievi effettuati dai due titolari sui conti bancari, compresi numerosi trasferimenti a favore di una banca a Nassau, di una società di prestito ipotecario e una di commercio internazionale. Nell’agosto 2002, ad esempio, Scott Guenther ha comperato una proprietà nello Stato di Washington per 688.000 dollari, mentre Frank Hendricks si è regalato una casa in Florida dell’importo di 650.000 dollari.

La giustizia americana tenta oggi di mettere le mani sui beni immobili comperati dai due truffatori con i proventi illeciti. Intanto, sono tredici i reclami contro la PAI depositati presso il Dipartimento di Giustizia dello stato dell’Oregon e trasmessi alle autorità federali.

Per il momento, comunque, non esistono provvedimenti contro Guenther ed Hendricks. l’FBI e il fisco americano stanno ancora cercando di raccogliere sufficienti prove contro i due truffatori, allo scopo di costituire un dossier dettagliato.

L'autore

  • Annarita Gili
    Annarita Gili è avvocato civilista. Dal 1995 si dedica allo studio e all’attività professionale relativamente a tutti i settori del Diritto Civile, tra cui il Diritto dell’Informatica, di Internet e delle Nuove tecnologie.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.