FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Se la matematica fosse stata mal calcolata

22 Febbraio 2013

Se la matematica fosse stata mal calcolata

di

Le capacità veramente utili per risolvere un problema potrebbero essere diverse da quelle che troviamo a scuola.

Nel procedere lungo la stesura di un articolo, mi serviva sapere di quanti minuti fosse composto l’ultimo trimestre del 2012. Sono abituato a calcolare mentalmente più che posso, solo che volevo escludere le possibilità di errore.

Potevo moltiplicare alla calcolatrice minuti in un’ora per ore del giorno per giorni nel trimestre, 60 x 24 x 92, noia. Ho invece acceso WolframAlpha e chiesto sep 30 2012 to dec 31 2012 in minutes. A parte l’inglese e le legnosità del motore che manca di una nozione di trimestre, mi è parso un approccio più interessante.

WolframAlpha è stato creato da Stephen Wolfram. Suo fratello Conrad ha fondato ComputerBasedMath e nel 2010 ha tenuto una conferenza TED su come insegnare la matematica ai bambini. La consiglio tutta, anche se qui mi interessa soprattutto il minuto tra 3:30 e 4:30.

Ho ritrovato la mia esperienza nell’esposizione di Wolfram, descritta più estesamente dal Content Director di ComputerBasedMath, Jon McLoone:

Stiamo ripensando all’istruzione via computer presupponendo che i computer siano strumenti di calcolo. Le scuole sono ancora concentrate sul calcolo a mano, finora il collo di bottiglia. La parte difficile era risolvere le equazioni, così questa era la cosa da insegnare. Ma è la parte che possono eseguire i computer. Ciò che i computer non sanno fare è impostare il problema, interpretarlo, riflettere sulle strategie di approccio e la validazione dei risultati. Dovremmo insegnare questi aspetti, passare meno tempo a fare dei ragazzi cattivi calcolatori e di più a farne buoni matematici.

L’approccio di ComputerBasedMath ha convinto le autorità dell’Estonia a varare un programma pilota su trenta scuole. In Estonia, giova ricordare, è nato Skype, a scuola si insegnano robotica e programmazione (su cui si è pronunciato anche il nostro Andrea Granata) e il 94 percento dei cittadini dichiara il reddito online.

Sono fiero di sapere risolvere a mano le radici quadrate, come mi hanno insegnato alle medie. Non l’ho mai applicato, però e WolframAlpha mi dà un risultato diverso da quello della calcolatrice, tutto da approfondire. Forse, se io fossi un ragazzino estone, ora avrei meno dubbi. O di più?

L'autore

  • Lucio Bragagnolo
    Lucio Bragagnolo è giornalista, divulgatore, produttore di contenuti, consulente in comunicazione e media. Si occupa di mondo Apple, informatica e nuove tecnologie con entusiasmo crescente. Nel tempo libero gioca di ruolo, legge, balbetta Lisp e pratica sport di squadra. È sposato felicemente con Stefania e padre apprendista di Lidia e Nive.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.