Home
Scendono le vendite di stampanti in Giappone

08 Marzo 2002

Scendono le vendite di stampanti in Giappone

di

Tra i tanti studi che Gartner Group pubblica, ne esiste uno realizzato dall’agenzia Gartner Japan sul mercato delle stampanti.
Secondo questo rapporto, questo mercato si è contratto in Giappone nel 2001 per la prima volta dal 1994, a causa della caduta della domanda di tecnologia e della recessione in corso.

Un’altra brutta notizia che segue di pari passo quella, ben più grave, della caduta del mercato dei Pc per la prima volta nel mondo.

Le vendite di stampanti sono diminuite del 5,8 % su un anno arrivando, in dati assoluti, a 7,73 milioni di unità, con una perdita di valore, sostiene Gartner Japan, dell’11 % a 405,1 miliardi di yen.

“È la prima volta che assistiamo a una caduta dal 1994 – spiega Gartner Japan – e questo si spiega per un abbassamento delle vendite di computer e per la recessione economica soprattutto nella seconda parte dell’anno”.

Il rapporto sottolinea anche che le vendite di stampanti a getto d’inchiostro sono scese per la prima volta dalla loro storia in Giappone e che gli investimenti delle società del settore sono in ribasso.

Le vendite di questo tipo di prodotto sono scese del 6,6 % a 6,26 milioni di unità e del 16,4 % in valore, pari a 156,1 miliardi di yen.
Sorte diversa per le stampanti a colori che sono salite del 21,2 % a 166 mila unità.

Numero uno del mercato nel 2001 è la Epson con il 43,6 %, seguita da Canon con il 35,5 % e NEC con solo il 5,7 %.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.