RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
Reti radiomobili di comunicazione pubblica e archivi telematici: istituito il catasto

28 Marzo 2003

Reti radiomobili di comunicazione pubblica e archivi telematici: istituito il catasto

di

Il Ministero delle Comunicazioni ha istituito il catasto delle reti radiomobili di comunicazione pubblica e degli archivi telematici, dei progetti relativi alla installazione di infrastrutture di telecomunicazioni e dei programmi dei lavori di manutenzione

Il Ministero delle Comunicazioni, con il decreto del 29 gennaio 2003, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 57 del 10 marzo scorso, ha istituito il catasto delle reti radiomobili di comunicazione pubblica e degli archivi telematici, in attuazione dell’art. 12, comma 3, del decreto legislativo 4 settembre 2002, n. 198 contenente “Disposizioni volte ad accelerare la realizzazione delle infrastrutture di telecomunicazioni strategiche per la modernizzazione e lo sviluppo del Paese, a norma dell’articolo 1, comma 2, della legge 21 dicembre 2001, n. 443”.

L’art. 1 del decreto stabilisce che, presso la Direzione generale per le concessioni e le autorizzazioni, sono istituiti il catasto delle reti radiomobili di comunicazione pubblica e gli archivi telematici, all’interno del quale sono memorizzate “le informazioni contenute nelle comunicazioni trasmesse agli ispettorati territoriali dai gestori delle reti radiomobili di comunicazione pubblica”, nonché le comunicazioni trasmesse dai soggetti interessati al Ministero delle comunicazioni

Il direttore generale per le concessioni e le autorizzazioni detterà, con decreto, le modalità per l’acquisizione dei dati, la tenuta del catasto e degli archivi telematici e per l’accesso ai relativi dati.

Quest’ultimo potrà delegare la tenuta degli archivi telematici ad altri soggetti specializzati “nella ricerca e negli studi scientifici ed applicativi nelle materie delle comunicazioni, dell’informatica, dell’elettronica e dei servizi multimediali”.

L'autore

  • Annarita Gili
    Annarita Gili è avvocato civilista. Dal 1995 si dedica allo studio e all’attività professionale relativamente a tutti i settori del Diritto Civile, tra cui il Diritto dell’Informatica, di Internet e delle Nuove tecnologie.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.