FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Ragazzo austriaco scopre su Internet dettagli dell’accordo atomico Russia-Usa

04 Giugno 2002

Ragazzo austriaco scopre su Internet dettagli dell’accordo atomico Russia-Usa

di

Secondo il giornale austriaco Kronenzeitung, un ragazzo di 17 anni avrebbe scoperto per caso su Internet segreti militari americani.
Questi segreti sarebbero parte degli accordi di disarmo firmati tra la Russia e gli Stati Uniti il 24 maggio scorso.

Il ragazzo, originario di Vienna, avrebbe “navigato con il suo computer per cercare pagine Internet interessanti che si riferivano a nuove informazioni militari”, come riporta il giornale.

“Subito sono apparse sul mio schermo pagine di documenti del ministero americano della Difesa dotati della più alta scala di sicurezza”, ha dichiarato il ragazzo al giornale che insiste sul fatto che siano dettagli importanti sul recente accordo di disarmo russo-americano firmato da Bush e da Putin.

“In queste pagine c’erano informazioni su reti satellitari, sistemi di sorveglianza e di hangar per missili nucleari”, come spiega il ragazzo viennese.

Alcuni minuti dopo questa scoperta, un agente dell’FBI ha telefonato al ragazzo da Washington per chiedergli come era caduto su questi documenti segreti.
Dopo questa conversazione, il ragazzo preso dallo spavento ha chiamato la polizia austriaca per denunciare la sua scoperta, come riporta il giornale.

Tre poliziotti austriaci sono andati subito a casa del ragazzo per “fargli un sacco di domande”.

Il trattato firmato a Mosca dai due presidenti di Russia e Stati Uniti, Putin e Bush, prevede una riduzione di due terzi degli arsenali atomici dei due paesi, per portare il numero degli ordigni nucleari tra i 1.770 e i 2.200 entro il 2012.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.