REGALA UN CORSO

È facile ed è un modo di dire: segui i tuoi sogni, credo in te!

Scopri come fare in 3 passi
Home
Quali responsabilità per i blogger?

08 Novembre 2006

Quali responsabilità per i blogger?

di

I giudici francesi confrontano gli obblighi dei blogger amatoriali con quelli dei giornalisti

Dopo la querelle giudiziaria relativa al sito www.monputeaux.com, il Tribunal de Grande Instance di Parigi si è pronunciato nuovamente sulla responsabilità dei blogger.

Un’ex dipendente della Nissan, licenziata subito dopo il rientro dalla maternità, aveva creato un blog – congeparentainissan.blogspot.com – nel quale, oltre a raccontare la propria esperienza personale, denunciava una presunta discriminazione delle donne all’interno della Nissan.

Il Tribunale ha stabilito che la blogger era in buona fede, relativamente alla parte del suo blog in cui raccontava le proprie esperienze personali, ma non per la parte generale, relativa alle discriminazioni all’interno della Società. Infatti, «anche se il blogger non è tenuto a compiere un’inchiesta oggettiva, come è invece richiesto ad un giornalista professionista, non sarà comunque dispensato dal dover dimostrare che era in possesso di elementi concreti che davano credito alle sue affermazioni».

I giudici francesi hanno perciò condannato la blogger a ritirare alcune espressioni diffamatorie o ingiuriose e al pagamento a favore di Nissan dell’importo simbolico di un euro, a titolo di risarcimento del danno arrecatole violando la legge sulla stampa, nonché di un euro per la contraffazione di un’immagine estratta da una sua pubblicità.

Oltre a ciò, il Tribunale, anche seguendo le indicazioni della Cnil (l’Autorità Garante per la privacy francese) in materia di dati personali, ha sottolineato che la pubblicazione sul blog in questione di nomi, cognomi, indirizzi e altre informazioni personali dei dipendenti della Nissan violava la legge, in quanto il trattamento dei dati non era stato preliminarmente autorizzato dalle persone alle quali si riferivano. Perciò, la blogger dovrà versare € 100,00 ad ogni persona titolare dei dati pubblicati sul blog, a titolo di risarcimento del danno subito.

L'autore

  • Annarita Gili
    Annarita Gili è avvocato civilista. Dal 1995 si dedica allo studio e all’attività professionale relativamente a tutti i settori del Diritto Civile, tra cui il Diritto dell’Informatica, di Internet e delle Nuove tecnologie.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.