REGALA UN CORSO

È facile ed è un modo di dire: segui i tuoi sogni, credo in te!

Scopri come fare in 3 passi
Home
Quale Internet per il terzo mondo?

17 Febbraio 2000

Quale Internet per il terzo mondo?

di

La World Bank ha annunciato l’avvio di uno stanziamento di 500 milioni di dollari per stimolare l’utilizzo di Internet nei paesi in via di sviluppo. Il progetto, in accordo con Softbank, tra i maggiori finanziatori di aziende Internet al mondo, prevede la creazione di un fondo il cui compito specifico sarà la fornitura di aiuti concreti a quelle aziende locali che vogliano muoversi in Internet. Secondo il presidente della World Bank, James Wolfensohn, l’accesso a Internet sta diventando per i paesi poveri altrettanto importante quanto l’acqua corrente e le abitazioni. Al contempo, nomi quali Softbank sono da tempo alla ricerca di nuovi mercati emergenti per il commercio elettronico.

In generale sembra esistere la comune credenza secondo cui l’appetito per Internet vada notevolmente crescendo anche in molti paesi poveri del continente africano. Tuttavia la stessa World Bank sostiene che finora soltanto quei paesi già relativamente avanzati, come il Brasile, siano destinati a trarre effettivo giovamento da simili programmi di sviluppo.

L'autore

  • Bernardo Parrella
    Bernardo Parrella è un giornalista freelance, traduttore e attivista su temi legati a media e culture digitali. Collabora dagli Stati Uniti con varie testate, tra cui Wired e La Stampa online.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.