Home
Qual è il virus che ha infettato più Pc?

12 Maggio 2006

Qual è il virus che ha infettato più Pc?

di

Dall´ultimo rapporto di Sophos emerge che i virus sono in leggero calo, mentre aumentano i Trojan

Sophos, azienda che si occupa di fornire a imprese, enti pubblici e istituzioni soluzioni per difendersi dalle minacce informatiche (virus, spyware e spam), ha annunciato la nuova Top Ten di aprile 2006 sui virus e falsi allarmi che hanno colpito in tutto il mondo durante il mese di aprile. Mentre virus e worm diminuiscono, pur continuando a dominare la classifica, è stato segnalato un netto aumento dei Trojan (86% delle minacce segnalate). Quando i Trojan vengono attivati, il codice nocivo contenuto in essi apre l´accesso del sistema dall´esterno, permettendo agli hacker di prendere il controllo del PC. «I Trojan horse rappresentano di gran lunga la minaccia più rilevante alla sicurezza IT(…) sono costantemente perfezionati dagli hacker per raggiungere obiettivi specifici e sono di più difficile identificazione», ha spiegato Walter Narisoni, Security Consultant di Sophos Italia.

Quanto alla classifica dei virus, secondo i dati raccolti dai SophosLab, al primo posto compare nuovamente Netsky-P, con 18.5% di segnalazioni, a seguire Zafi-B (contro cui l´azienda aveva rilasciato la prima protezione 22 mesi fa), con il 16,9%, Nyxem-D (8,5%), fino ad arrivare alla decima posizione occupata da Mytob-AS con una percentuale dell´1.3%. Degno di nota è il fatto che il worm che si propaga via e-mail, Dolebot-A, entra per la prima volta nella Top Ten al nono posto, con il 2,2%. A proposito del virus posizionato in pole position, Netsky-P, Walter Narisoni afferma: «Ã‰ sorprendente che Netsky-P stia andando ancora forte dopo 25 mesi. Gli utenti privi di una protezione di sicurezza adeguata contro le minacce informatiche devono assumersi il massimo della colpa per questa nuova iniezione di vita. Mentre una maggiore cultura informatica sta aiutando gli utenti ad aggiornarsi sui pericoli informatici, Netsky e Zafi continuano a proliferare e molti potrebbero domandarsi se Microsoft sferrerà il colpo mortale a questi worm quando rilascerà il suo sistema operativo Windows Vista nel 2007».

Nella Top Ten dei falsi allarmi e delle catene di Sant´Antonio, Hotmail hoax (falso allarme) occupa la prima posizione con una percentuale del 13,5%, a seguire Music Top 50 (catena in lingua olandese) fino ad arrivare alla decima posizione occupata da Paying for MSN con il 2%. In particolare, per quanto riguarda Music Top 50, «L´intento di questa catena di Sant´Antonio è spacciarsi per un nuovo programma televisivo che promette ingannevolmente un Discman gratuito ai destinatari che inoltrano la mail ad altri», spiega Narisoni. Nel caso di un´offerta davvero vantaggiosa, Sophos avverte: «se un´offerta suona troppo buona per essere vera, probabilmente non è un vero affare».

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.