FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Prorogato il termine per accedere alla prima fase per la registrazione del dominio .biz

04 Luglio 2001

Prorogato il termine per accedere alla prima fase per la registrazione del dominio .biz

di

Posticipato al 6 agosto 2001 il termine ultimo per partecipare alla prima fase della procedura di assegnazione del nuovo dominio, consistente nella rivendicazione di priorità sul nome, basata su diritti di proprietà intellettuale. Dopo il 25 settembre i nomi verranno registrati in base al principio "first come first served"

Come è noto, il dominio.biz è uno dei sette nuovi suffissi – utilizzabili per la registrazione di un sito Internet – resi noti il 16 novembre 2000 dall’lcann (International Corporation for Assigned Names and Numbers), nel corso dell’annuale convegno tenutosi a Marina del Rey.

Si tratta, perciò, del primo passo verso l’estensione dei TDL e la messa in opera delle procedure di registrazione per gli altri nomi di dominio.info,.aero,.coop,.museum,.name e.pro.

Le istituzioni che attualmente si occupano della registrazione dei domini.org e.com, secondo quanto ha precisato l’Icann, potranno beneficiare di una nuova autorizzazione che comprenderà anche i nuovi nomi di dominio. Per il momento, però, l’introduzione dei due nuovi TDL (top level domain) è stata affidata a NeuLevel, per.biz, e a Affilias, per.info.

Per entrambi, è stata proposta una procedura di assegnazione suddivisa in tre fasi e strutturata in modo da prevenire l’insorgere di possibili conflitti: verifica dell’esistenza di eventuali rivendicazioni o opposizioni da parte dei titolari di marchi depositati, presentazione delle richieste di assegnazione dei nomi di dominio, attribuzione dei domini mediante sorteggio.

In particolare, per quanto concerne l’estensione.biz – abbreviazione del termine “business”, dedicato specificamente alle imprese – nel corso della prima fase, che si è aperta il 21 maggio 2001 e si concluderà il prossimo 6 agosto, tutte le imprese interessate alla registrazione possono effettuare la rivendicazione di priorità sul nome (IP Claim),
segnalando, in un elenco ufficiale, i propri diritti di proprietà intellettuale sul nome stesso (basati, per esempio, su un marchio registrato). In tal modo, acquisiscono il diritto di essere informati nel caso, successivamente, vengano presentate altre richieste di registrazione del medesimo nome di dominio. In tal caso, potrà essere avviata la procedura di STOP (Start-up Trademark Opposition Policy), per far valere l’anteriorità del proprio diritto sul nome.

Nel corso della seconda fase, che si concluderà il 17 settembre 2001, potranno essere presentate le domande di registrazione di nomi di dominio. Gli interessati dovranno confermare, entro il 25 settembre, l’intenzione di ottenere l’assegnazione dei domini, che, in questa fase, nel caso di richieste presentate da più soggetti per lo stesso nome, verranno attribuiti mediante estrazione a sorte.

Dopo quest’ultima data, i nomi verranno registrati in base al principio “first come first served”, cioè a favore del primo richiedente (ferma restando la tutela dei precedenti titolari dei diritti di proprietà intellettuale).

A partire dal 1° ottobre 2001, infine, i nomi di dominio.biz, saranno pienamente operativi.

Nel breve periodo sarà, inoltre, istituita una procedura di collaborazione con l’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (WIPO, Word Intellectual Property Organization), per facilitare lo svolgimento delle fasi previste dall’Icann per l’assegnazione dei nuovi domini.

L'autore

  • Annarita Gili
    Annarita Gili è avvocato civilista. Dal 1995 si dedica allo studio e all’attività professionale relativamente a tutti i settori del Diritto Civile, tra cui il Diritto dell’Informatica, di Internet e delle Nuove tecnologie.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.