FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Programmi per pensare e per affrontare i problemi

23 Ottobre 2000

Programmi per pensare e per affrontare i problemi

di

Un word processor o un foglio elettronico non servono solo a scrivere e a calcolare ma aiutano a pensare in forma letteraria o quantitativa

Ci sono programmi che aiutano a organizzare le proprie idee o a produrne nuove. Questi programmi derivano da tecniche mentali già ben collaudate e applicate sia in ambienti scientifici sia in contesti aziendali, come l’uso delle mappe mentali e del brainstorming. Entrambe le tecniche si basano sulle proprietà associative della mente, cioè sul fatto che i meccanismi del pensiero si mettono in moto attraverso associazioni, somiglianze, derivazioni.
Un cane può farmi venire in mente il lupo o la caccia o i pastori. Se percorro la via dei pastori, mi vengono in mente le pecore, la ricotta, un piatto di ravioli. Se invece imbocco la via del lupo, procedo per i lupi grigi, Ali Agcha, l’attentato al papa. E così via.

Le associazioni mentali possono procedere per alberi (dal generale al particolare, dal singolare al plurale, dal sintetico all’analitico) o per reti (associazioni libere fra poli di attrazione più o meno forti, in senso bidimensionale o tridimensionale).
L’ipertesto si basa su queste proprietà e struttura i suoi collegamenti sia ad albero sia a rete.

Le mappe mentali

La tecnica delle mappe mentali cerca di sfruttare al meglio le rapide e imprevedibili associazioni della nostra mente, rappresentandole su un foglio di carta all’istante, senza un ordine logico. Si parte da un’idea che si mette al centro del foglio, da quell’idea si fanno derivare man mano tutte le altre idee che vengono in mente e si rappresentano sul foglio come una ragnatela.

La mappa mentale è utile per organizzare e comunicare le idee, strutturare le informazioni, sviluppare piani, supportare e facilitare il pensiero creativo, il problem setting e solving, le decisioni. Serve non solo per produrre idee nuove, ma anche per presentare in modo sintetico e sinottico una preesistente struttura di pensiero (un libro, un film, un progetto, un problema).

Tony Buzan è uno psicologo inglese che ha teorizzato le mappe mentali nei primi anni 70, applicandole a vari campi, dalla didattica al mondo dell’impresa. È un ottimo divulgatore, che ha lavorato a lungo per la BBC.
“Renditi conto di quello che sai già.
Migliora la conservazione dell’informazione.
Migliora il richiamo di quella informazione.
Leggi con più efficienza.
Impara con più efficienza.”
Questi sono i vantaggi messi in evidenza da Buzan nell’uso delle mappe mentali.

Possiamo lavorare con le mappe usando solo un foglio di carta e una matita, o meglio pennarelli colorati.
Oggi però abbiamo a disposizione Mindmanager, un programma creato sulla base delle mappe ed ufficialmente autorizzato da Buzan.
Una versione di prova da 30 giorni si scarica dal sito Mindmanager.com, dopo di che si può acquistare ad un prezzo inferiore ai 200 dollari.È un programma molto facile da usare: un buon tutorial ne fa capire il funzionamento in poco più di un’ora.

Si parte dalla prima idea, che si scrive in un riquadro al centro del monitor. Man mano che si aggiungono altre idee, il programma automaticamente le collega con quella centrale, con alcuni rami principali che si dividono a loro volta in secondari.
Fin qui non c’è niente di diverso da una mappa fatta con carta e matita.

La potenza del programma si rivela con la possibilità di attribuire a qualsiasi elemento un collegamento ipertestuale. Ecco dunque che ogni idea, anche la più periferica, può essere collegata con un file presente sul nostro hard disk (un testo, un’immagine, un documento Office, un suono) o con qualsiasi Url remoto. In tal modo la mappa del progetto a cui stiamo lavorando diventa un front end personalizzato di tutti i collegamenti utili che si trovano in una intranet o nel Web.
La nostra mente può essere straordinariamente potenziata ed anche il nostro knowledge work può essere facilitato.

Il programma è compatibile con Office, quindi con un solo clic del mouse la mappa può essere trasformata in un documento Word, dove i vari rami diventano capitoli e paragrafi. Quindi posso usare la mappa per ideare il mio progetto e per perfezionarlo e poi trasferirla in formato Word per farne una relazione da leggere in modo sequenziale.

Il nuovo motore di ricerca “Webbrain” funziona per mappe mentali. Il tema della ricerca è posto al centro e automaticamente il motore fa “esplodere” una ragnatela di derivazioni. Se scelgo una di esse, il motore la mette al centro e riesplode all’istante le nuove derivazioni.
Compatibilmente con i contenuti del motore, può essere usato come suggeritore e aiutante nell’uso di Mindmanager.

Il brainstorming

Il brainstorming o “tempesta di cervelli” fu proposto da Alex Osborn nel 1935 e da allora è molto usato per la produzione di idee: si basa sul principio che le idee si innescano l’una con l’altra.
Il procedimento è a doppio imbuto. Nella fase divergente si producono idee a ruota libera: il conduttore stimola i presenti a proporre tutto quello che viene loro in mente e vieta di fare critiche. Scrive per parole chiave le idee sulla lavagna.
In un secondo momento, con persone diverse dalle precedenti, si passa alla fase convergente. Le idee vengono selezionate, valutate e si arriva a scegliere le più interessanti.

Il brainstorming va fatto per forza in gruppo, altrimenti la tempesta di idee non si produce (una sola nuvola non può fare lampi). Oggi però con l’aiuto del computer possiamo fare un brainstorming anche da soli, perché ci sono programmi che pescano a caso parole o immagini da un loro database e le visualizzano sullo schermo, in modo da stimolare la produzione di idee e da permettere un “brainstorming solitario”.

Per approfondire:
http://www.mindmanager.com/ – Software sulle mappe mentali di Buzan, per la creazione di progetti, supporti visivi, sistemi di problem solving.
http://www.webbrain.com/ – motore di ricerca che lavora per mappe mentali e aiuta a vedere immediatamente la rete di relazioni dell’argomento desiderato.
Umberto Santucci – Manuale on line di problem setting
http://web.tiscalinet.it/problemsetting/pages/tecn_ment.htm
The Mind Map Book: http://www.amazon.com/exec/obidos/ASIN/0452273226/buzancentroftheg
How to Use Radiant Thinking to Maximize Your Brain’s Untapped Potential
by Tony Buzan, Barry Buzan

Make the Most of Your Mind http://www.amazon.com/exec/obidos/ASIN/0671495194/o/qid=969175506/sr=2-1/102-3337770-8408958
by Tony Buzan (Paperback – May 1986) – Due libri in cui vengono descritte dal loro creatore le mappe mentali.
In italiano: Tony Buzan, “Usiamo la testa”, Frassinelli, 1986 e “Usiamo la memoria”, Frassinelli, 1987

http://www.buzancentre.com/thinking.html – Sito del centro Buzan di Salt Lake, USA, con ampi riferimenti sulle mappe mentali

http://www.inspiration.com/ – Software per creare progetti e scalette, sul tipo di mindmanager

Transformation Thinking: http://www.amazon.com/exec/obidos/ASIN/0425143740/qid=969176773/sr Tools and Techniques That Open the Door to Powerful New Thinking for Every Member of Your Organization by Joyce Wycoff, Tim Richardson, Tim D. Richardson (Editor), 1995

Mindmapping: http://www.amazon.com/exec/obidos/ASIN/042512780X/ref=sim_books 102-Your Personal Guide to Exploring Creativity and Problem-Solving by Joyce Wycoff, 1997 – manuali pratici basati sulle mappe mentali. La Wycoff ha il sito http://www.thinksmart.com
http://www.brainstorming.co.uk
Corso web gratuito sul brainstorming.
http://www.kanten.com/vedemo/brainstorming
Sito di una società di consulenza dove si trovano le regole e cinque tecniche di brainstorming.
http://www.brainstorming.org/
Software per brainstorming.
http://www.infinn.com/toolbox
“Innovation Toolbox”, software per brainstorming.
http://www.jpb.com/
JPB Creative è una società di Bangkok che mette a disposizione testi on line sul brainstorming e “The Brainstormer”, un software per fare brainstorming anche da soli.
http://www.paramind.net/
“Paramind” è un software per brainstorming
http://www.ideafisher.com/ e http://www.randomword.com/
software per brainstorming

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.